Migranti, sbarchi: affonda una barca alle Canarie: almeno 4 morti

Almeno quattro migranti sarebbero morti ieri sera dopo che una barca con a bordo 30 persone è affondata al largo delle Canarie. I soccorritori stavano cercando altre possibili vittime a seguito dell’incidente al largo del villaggio di pescatori di Orzola, quanto si sono ritrovati a salvare altre 15 persone.

meteoweek

“Una piccola barca si è ribaltata intorno alle 19:30 mentre si avvicinava alla costa”, ha riportato una portavoce dei servizi di emergenza, lanciando l’allarme. Cinque persone che erano a bordo hanno raggiunto la terraferma a nuoto, mentre altri 15 sono stati salvati. “Sono stati trovati i corpi di due persone, ma prosegue la ricerca di altri che erano sulla barca”. Tenendo il conteggio di chi è riuscito a salvarsi, ci sarebbero almeno 4 morti. Attualmente sono 28 i sopravvissuti, ma si teme che altre tre persone possano essere ritrovate in mare.


Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek


Più di 18.000 persone sono sbarcate nell’arcipelago spagnolo nell’ultimo anno, circa due terzi negli ultimi mesi, dopo aver intrapreso pericolose traversate dalla costa africana. L’emergenza sbarchi continua nonostante la pandemia e i morti sono aumentati di pari passo con le tratte.


Il governo socialista ha annunciato la scorsa settimana che intende allestire campi per circa 7.000 persone e lanciare un’offensiva diplomatica in vari paesi africani per cercare di frenare l’afflusso di migranti verso le isole, fonte di grossi introiti legati al settore del turismo. L’attuale ondata ricorda la crisi del 2006, quando 30.000 migranti raggiunsero le Canarie, spingendo la Spagna a intensificare le pattuglie e firmare accordi di rimpatrio. In tutto questo, le tragiche morti in mare che rischiano di raddoppiarsi nei primi mesi del 2021.