Bollettino coronavirus 27 novembre: Iss: indice Rt nazionale sceso a 1,08

Il bollettino del ministero della Salute di oggi 27 novembre con gli aggiornamenti riguardanti l’epidemia da Covid-19 in Italia.

Il bollettino del ministero della Salute di oggi 27 novembre, dichiara 28.352 nuovi positivi e 827 decessi.

Indice Rt

Nel periodo 4-17 novembre 2020, l’indice di trasmissibilità Rt calcolato sui casi sintomatici è pari a 1,08. Si riscontrano valori medi di Rt tra 1 e 1,25 nella maggior parte delle Regioni/PA italiane. In 4 Regioni/PA l’RT puntuale è inferiore a 1, indicando una diminuzione significativa nella trasmissibilità. Lo rileva la bozza del monitoraggio settimanale Iss-ministero della Salute.

Nessun decesso in Valle d’Aosta

Si interrompe la catena di decessi per il coronavirus in Valle d’Aosta: nelle ultime 24 ore non è stato registrato alcun morto. E’ la prima regione in Italia dove non si hanno vittime nella seconda fase della pandemia Dall’inizio sono decedute in Valle d’Aosta per Covid 302 persone, di cui 156 solo nella seconda ondata.

Il contagio in Veneto

Il Veneto registra 3.418 nuovi contagi da Sars Cov2 nelle ultime 24 ore, e 60 vittime. Lo riferisce il bollettino della Regione. Il numero complessivo degli infetti da inizio epidemia sale così a 137.474, quello delle vittime (tra ospedali e case di riposo) a 3.561. La pressione sugli ospedali cresce soprattutto per quanto riguarda i nuovi ricoveri nei reparti non critici, dove i malati Covid sono oggi 2.576 (+45), mentre scende lievemente per le terapie intensive, che ospitano 321 pazienti (-2). I soggetti attualmente positivi sono 76.888 (+ 1.736)

bollettino covid 27 novembre

Il virus in Toscana

I nuovi casi positivi Covid registrati nelle ultime 24 ore in Toscana sono 1.117 su 15.081 tamponi molecolari e 3.263 test rapidi effettuati. Lo ha annunciato Eugenio Giani, presidente della Regione, in un post su Facebook. Ieri i nuovi positivi erano stati 1.351, su 16.999 tamponi molecolari e 2.623 test rapidi effettuati. Giani ha postato una foto del lavoro nell’ospedale di Empoli (Firenze) che ritrae, fra l’altro, un’intensivista col suo nome scritto sulla schiena del camice e un sorriso disegnato: “Continuiamo a rispettare le regole – ha scritto Giani – non vanifichiamo il duro lavoro svolto da Fabiana in terapia intensiva al San Giuseppe di Empoli e da tutte le donne e gli uomini della sanità”.

Covid nelle Marche

Nelle ultime 24 ore nelle Marche 490 casi di positività tra le nuove diagnosi. Lo comunica il Servizio Sanità della Regione. Nell’ultima giornata sono stati testati 2.001 tamponi: 1.956 nel percorso nuove diagnosi e 45 nel percorso guariti. Dei contagi 114 sono stati registrati in provincia di Ancona, 103 in quella di Pesaro Urbino, 99 nel Maceratese, 58 in provincia di Fermo, 72 in provincia di Ascoli Piceno e 44 da fuori regione. I casi comprendono 66 soggetti sintomatici. Gli altri contagi riguardano contatti in setting domestico (123), contatti stretti di casi positivi (149), in setting lavorativo (20), in ambienti di vita/socialità (22), in setting assistenziale (3),contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (14), screening percorso sanitario (12 casi rilevati). Per altri 81 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

bollettino 27 novembre

Il virus in Alto Adige

Sale di 11 arrivando a 520 il numero di decessi Covid in Alto Adige. I laboratori dell’Azienda sanitaria nelle ultime 24 ore hanno effettuato 2.301 tamponi e registrato 410 nuovi casi positivi. 260 persone sono ricoverate nei normali reparti ospedalieri, mentre sono 154 quelli nelle cliniche private e 42 in terapia intensiva. In isolamento domestico si trovano 8.937 persone.

Covid: in Umbria inversione della curva epidemiologica

Un indice Rt medio in Umbria dello 0,75 (intervallo tra 0,73 e 0,78 negli ultimi 14 giorni), mentre sono 261 i nuovi casi di positività registrati nelle ultime 24 ore su 3.955 tamponi analizzati, con una incidenza del 6,6%. Il numero di guariti (631) supera così “ampiamente” il numero di nuovi casi “a conferma dell’inversione della curva epidemiologica”. Gli attualmente positivi scendono di 384. Sono i dati emersi nel corso della conferenza stampa settimanale di aggiornamento sull’emergenza sanitaria.

Il contagio in Basilicata

In Basilicata sono 243 (dei quali 214 residenti in regione) i nuovi positivi al coronavirus su 1.714 tamponi analizzati nelle ultime ore 24 ore: lo ha reso noto la task force lucana, specificando che sono stati registrati anche tre decessi (il totale delle vittime lucane è salito a 136) e 43 guarigioni (in totale, dopo un riallineamento dei dati della piattaforma Covid, sono diventate 1.469). Con questo aggiornamento, i lucani attualmente positivi sono 5.783. Scende da 178 a 176 il numero delle persone ricoverate, mentre sale da 22 a 23 quello delle terapie intensive. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 148 mila tamponi, di cui 139.903 risultati negativi.

Covid in Puglia

Oggi in Puglia sono stati registrati 1.737 casi positivi su 9.505 test per l’infezione da Covid-19. Sono 675 contagi in provincia di Bari, 345 in provincia di Foggia, 250 in provincia di Taranto, 206 nella provincia Bat, 137 in provincia di Lecce, 110 in provincia di Brindisi, 11 residenti fuori regione, 3 di residenza non nota. Sono stati inoltre registrati 48 decessi: 15 in provincia BAT, 10 in provincia di Foggia, 8 in provincia di Bari, 8 in provincia di Taranto, 3 in provincia di Brindisi, 3 in provincia di Lecce, 1 residente fuori regione. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 762.047 test e 12.919 sono i pazienti guariti. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 50.738 e i casi attualmente positivi sono 36.417.

Il virus in Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 864 nuovi contagi (l’11,86 per cento dei 7.284 tamponi eseguiti) e 35 decessi da Covid-19. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall’inizio della pandemia ammontano in tutto a 27.963, di cui: 6.693 a Trieste, 12.111 a Udine, 5.309 a Pordenone e 3.513 a Gorizia, alle quali si aggiungono 337 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione risultano essere 14.594. Rimangono stabili a 55 i pazienti in cura in terapia intensiva e scendono a 594 i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 776, con la seguente suddivisione territoriale: 297 a Trieste, 280 a Udine, 170 a Pordenone e 29 a Gorizia. I totalmente guariti sono 12.593, i clinicamente guariti 339 e le persone in isolamento 13.60

Articolo in aggiornamento