Da “Fucking” a “Fugging”, il paese cambia nome. L’esasperazione dei cittadini: “Stanchi delle prese in giro”

Non ne possono più i cittadini di “Fucking”, piccolo paese dell’Austria: dal primo gennaio cambierà nome “Fugging”. Ma c’è chi si oppone: “Dovrebbero essere felici di avere un nome così divertente”.

fucking fugging
Da Fucking a Fugging, foto via The Guardian

Può sembrare una storia che ha dell’incredibile, eppure è tutto vero. La vicenda si sviluppa in Austria, dove un piccolo paesino chiamato Fucking (forse scontata la traduzione in italiano) ha deciso di cambiare il suo nome in Fugging. Troppo stanchi, infatti, i cittadini, costretti a sopportare prese in giro e scherzi sul web proprio relativi a quel peculiare nome. Un nome che, secondo gli esperti, solo per caso ricalcherebbe il volgare insulto inglese. Perché all’orgine di Fucking, infatti, vi sarebbe una storia lunga diversi secoli – con una prima attestazione risalente al XI secolo.

Cittadini stanchi delle prese in giro

Anno nuovo, nome nuovo: dal primo gennaio 2021, un paesino austriaco a 350km a est di Vienna verrà ribattezzato Fugging. Con questa decisione i cittadini sperano di mettere fine a tutta quella serie di imbarazzi e malintesi che, soprattutto su internet, si sono avvicendati nell’ultimo periodo.

Attrazione principale, ovviamente, è soprattutto il cartello segnaletico del paese. Secondo quanto riferito da The Guardian, pare che sia stato perisno rubato più volte, obbligando così le autorità locali a utilizzare del cemento antifurto durante l’installazione dei continui sostituti. Non tutti gli abitanti del villaggio si sono schierati a favore di un simile cambiamento, ma alla fine la maggioranza l’ha avuta vinta.

Posso confermare che il villaggio sta per cambiare nome“, ha spiegato ai giornalisti Andrea Holzner, sindaco di Tarsdorf, comune a cui appartiene il villaggio. “Davvero non voglio dire altro – abbiamo sopportato già abbastanza frenesia, da parte dei media, su questo caso in passato”, ha poi riferito al quotidiano regionale Oberösterreichische Nachrichten (OOeN).


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE


Secondo quanto spiega il quotidiano austriaco Die Presse, gli abitanti del villaggio, conosciuti come Fuckingers, “ne hanno abbastanza dei visitatori e delle loro brutte battute“. Eppure, gli stessi che si divertono a scherzare sul nome peculiare del paese, hanno storto il naso all’apprensione della notizia: “Di questi tempi le persone non hanno più il senso dell’umorismo?” ha chiesto un lettore di OOeN. Mentre un altro ha incalzato: “Ricevono pubblicità gratuita, dovrebbero essere felici di avere un nome così divertente“.


Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

Come anticipato sopra, l’orgine del nome Fucking è in realtà piuttosto antica. Pare che il paese sia stato abitato per la prima volta intorno al 1070, con la tradizione locale che racconta di come un nobile bavarese del VI secolo, chiamato per l’appunto Focko, abbia fondato l’insediamento. E ancora, una mappa risalente al 1825 già utilizzava l’ortografia Fuking. Questo, comunque, non è certo l’unico caso di nomi stravaganti affibiati a villaggi: basti pensare, ad esempio, che appena oltre il confine con la Baviera, in Germania, ce n’è uno che si chiama Petting.