Violenta e mette incinta la cugina di 12 anni, finito in manette un 23enne

Violenta e mette incinta la cugina di 12 anni: arrestato un ragazzo di 23 anni di Rimini. L’orco aveva tentato la fuga a Firenze, ma è stato rintracciato dai carabinieri. Dalle indagini, è emerso che aveva cercato di abusare anche di un’altra ragazzina.

Violenta cugina 12 anni - meteoweek
foto di repertorio – violenta cugina 12 anni – meteoweek

Finisce in manette un giovane di 23 anni accusato di atti sessuali con minori e violenza sessuale aggravata. A denunciare la vicenda sono stati i genitori della vittima, una ragazzina di soli 12 anni che è stata abusata e messa incinta dal cugino più grande. Il giovane, riportano le fonti, aveva tentato di fuggire, scappando da Rimini – luogo in cui sono avvenuti i fatti – e giungendo a Firenze. I militari dell’Arma, però, lo hanno rintracciato, e hanno dato esecuzione a un provvedimento di fermo di indiziato di delitto, sotto la disposizione del sostituto procuratore Davide Ercolani.

La ragazzina era all’ottavo mese di gravidanza

Come viene riportato dalle fonti, le violenze e gli abusi si sarebbero perpetrati ai danni della giovane vittima nel mese di novembre, durante alcuni pomeriggi passati da soli in casa. A raccontarlo è stata la stessa 12enne di Rimini, violentata e messa incinta dal cugino più grande, un ragazzo di 23 anni. La denuncia alle forze dell’ordine è arrivata dopo il risultato di una visita medica.

I genitori della ragazzina, di origini peruviane, avevano infatti portato la figlia dal pediatra, che insospettito da un evidente rigonfiamento all’addome aveva sottoposto la piccola ad ulteriori accertamenti medici. Attraverso altri esami è stata infine scoperta l’avanzata gravidanza della ragazzina: ed è a quel punto che la vittima avrebbe confessato tutto ai suoi genitori. Secondo quanto si apprende, il cugino avrebbe approfittato di lei più volte, nei primi di novembre, consumando dei rapporti completi e sfruttando quelle occasioni in cui era stato chiamato dagli stessi genitori (impegnati a lavoro) ad occuparsi della figlia.


POTREBBE INTERESSARTI ANCHE


I carabinieri della Compagnia di Riccione, che hanno avviato l’attività d’indagine, sono riusciti a ricostruire non solo i fatti oggetto della denuncia, ma hanno anche accertato che lo stesso ragazzo avrebbe tentato di abusare, nel mese di ottobre, anche di un’altra 12enne – anche lei peruviana e cugina della prima vittima. Fortunatamente, l’altra ragazzina sarebbe sempre riuscita a sottrarsi agli abusi del 23enne.


Clicca qui e poi premi la stellina (Segui) per ricevere tantissime novità gratis da MeteoWeek

L’intera vicenda è maturata all’interno di una comunità peruviana residente a Rimini. L’orco avrebbe tentanto una fuga a Firenze, ma è stato tempestivamente rintracciato dai carabinieri. Al momento si trova ospitato nel carcere fiorentino di Sollicciano in stato di fermo, in attesa della convalida dell’arresto. Su di lui pendono le accuse di atti sessuali con minori e violenza sessuale aggravata.