Maker Faire 2020, ditigale e gratuita: oltre 300 stand

Torna la Maker Faire, tutta in digitale per superare Covid. Oltre 300 stand virtuali con idee, prototipi e progetti innovativi.

Maker Faire 2020

Oltre 300 stand virtuali con idee, prototipi e progetti innovativi, più di 130 conferenze in diretta e un live costante trasmesso da uno studio televisivo dedicata che trasmetterà senza interruzioni dall’ex Gazometro di Roma: sono questi i numeri che raccontano l’ottava edizione della Maker Faire 2020, che si svolgerà dal 10 al 13 dicembre, quest’anno tutta in digitale a causa della pandemia da Covid, come è stato spiegato questa mattina alla presentazione dell’evento. Tanti i temi della manifestazione dedicata alle innovazioni dei maker, che spaziano dalla robotica all’intelligenza artificiale alla mobilità, dall’economia circolare alla salute, dall’Internet delle cose al riciclo fino alla data science e le tecnologie applicate allo sport. Tornano anche le sezioni dedicate di Maker Art (con oltre 40 artisti da tutto il mondo, tra cui Antoni Abad ed Elena Bellantoni) e Maker Music (con tantissimi musicisti tra cui Samuele Bersani e anche la Maker Music Endless Jam, la jam di musica a distanza più grande mai organizzata) che esploreranno l’intersezione tra arti, musica, scienza e tecnologia.

Maker Faire 2020

“Sono davvero orgoglioso che, anche in quest’anno così difficile, la Maker Faire Rome si svolga comunque – ha detto Lorenzo Tagliavanti, presidente della Camera di Commercio di Roma, promotore e organizzatore attraverso Innova Camera – È un messaggio di speranza e fiducia verso il futuro. Diamo spazio all’innovazione e raccontiamo, con passione, il Paese che guarda avanti”. Lo sforzo per far continuare la manifestazione è possibile grazie ad un format completamente nuovo e una piattaforma digitale gratuita dedicata, divisa in diversi canali tematici dedicati ai temi della Maker Faire e un canale principale, da cui verranno raccontate tante storie d’innovazione. Gli inventori saranno collegati dal vivo e inquadreranno con apposite telecamere i loro prototipi, permettendo al pubblico di interagire con loro.

Maker Faire 2020
Un’edizione precedente di Maker Faire pre-Covid

LEGGI ANCHE:


Molti collegamenti in diretta

Tra i tanti collegamenti in diretta, da non perdere quello con l’Antartide e l’Artide grazie al Cnr e al neo Istituto di Scienze polari sui cambiamenti climatici e le ricerche scientifiche che vengono svolte in quegli ambienti particolari. Si entrerà poi anche nei laboratori universitari. Per partecipare basterà registrarsi sul portale https://makerfairerome.eu/it/), e sarà possibile condividere contenuti, chattare con i maker e gli espositori, porre domande o partecipare agli incontri live “Meet the Exhibitor” per conoscere meglio i progetti esposti. Nell’area Education si potranno ammirare i progetti di 29 scuole secondarie italiane, dalla Sicilia al Friuli Venezia Giulia, e 5 europee (due dalla Croazia e poi Estonia, Romania e Portogallo). Saranno inoltre presenti 25 progetti di altrettanti Istituti Tecnici di tutta Italia, selezionati dal Miur e dall’Università Ca’ Foscari di Venezia, con idee innovative che vanno dalla meccatronica alla sostenibilità, dalla cultura al turismo.