Covid, Miozzo: la variante britannica era nota già a settembre

La variante britannica del Covid “si conosceva già a settembre”. Sono queste le parole del coordinatore del Cts Agostino Miozzo a SkyTg24. Secondo Miozzo è dunque “molto probabile” che sia in Italia da tempo.

LEGGI ANCHE: La variante del virus inglese mette a rischio la riapertura delle scuole?

Agostino Miozzo ha inoltre aggiunto che la variante del virus non dovrebbe “condizionare l’esito dei test rapidi. Ma dovremo valutare e ci vogliono tempi che non possono essere comprimibili. Serve tempo per capire cosa funziona e cosa no, vedere qual è l’impatto della nuova variante sul sistema e se ci dobbiamo riorganizzare”.