Categorie
Cronaca

Migrante chiede elemosina per anni di fronte a supermarket: titolare lo prende a lavorare

Migrante chiede elemosina per anni di fronte a supermarket: titolare lo prende a lavorare. Proposta di encomio per il proprietario

kemo darboe-meteoweek.com

Un uomo del Gambia di 40 anni, Kemo Darboe, giunto in Italia per cercare un futuro migliore come molti altri migranti, ha passato numerosi anni a chiedere l’elemosina davanti a un supermercato di Crotone. Nel tempo ha stabilito un ottimo rapporto con lo staff del supermarket, tant’è che ogni tanto dava una mano. Conquistata la fiducia di tutti, l’uomo è stato premiato dal titolare del negozio con un contratto a tempo determinato.

Leggi anche:—>Casa di riposo lager, inaudite vessazioni su anziani: “Ti lego come un cane”

Il titolare del supermercato, che non è in cerca di pubblicità, spiega che si è trattato di un gesto normale “che non ha bisogno di essere strumentalizzato”. Per il momento avrà un contratto a tempo determinato, “poi si vedrà”, ha detto il titolare a Fanpage. “Lo conosco da anni e quando mi ha chiesto aiuto gli ho offerto un contratto. Di certo non mi aspettavo questo riscontro o che mi venissero riconosciuti dei meriti particolari. Credo che sia un gesto normale, lo avrei fatto per chiunque”. La sua azione è però finta su tutti i giornali con tanto di proposta di encomio per il proprietario.

Leggi anche:—>Maestra contagiata da Covid: 23 famiglie passeranno Natale in quarantena

Kemo ha vissuto molte tragedie nella sua vita. Giunto in Italia, dopo alcuni mesi da quando è arrivato nel nostro Paese ottiene il permesso di recarsi in Germania per ricongiungersi con i suoi tre figli che sarebbero dovuti partire dal Gambia. La madre dei piccoli, deceduta per parto aveva affidato i figli a un’amica. Purtroppo, però, mentre stavano mettendo a posto tutte le carte per far partire i piccoli, un brutto incidente stradale ha portato via per sempre le vite dei suoi figli che viaggiavano su un autobus in Gambia con altri bambini. Dopo la tragedia, Kemo ha scelto di restare nel nostro Paese.