Rubano le statuine del presepe: i carabinieri le ricomprano

L’autore o gli autori del furto non sono ancora stati scoperti. Le statuine erano ubicate al lavatoio di Inesio di Vendrogno, un piccolo paese montano nella provincia di Lecco.

presepe rubato

I carabinieri hanno voluto recuperare le riproduzioni di altri personaggi come gesto di vicinanza alle persone che hanno impiegato tempo e lavoro ad allestire il presepe che era stato deturpato dai ladri. La storia di Natale arriva dal paese affacciato sul ramo lecchese del lago di Como. Il fatto è accaduto ieri sera, quando i carabinieri della stazione di Bellano (Lecco) sono saliti nella frazione della Muggiasca portando un cesto con le statuine da rimettere nel presepe profanato.

LEGGI ANCHE: Campania regala presepe artigianale a Milano: rifiutato della Regione Lombardia

Il furto era stato scoperto il giorno prima e le persone che hanno allestito il piccolo angolo dedicato alla Natività di Gesù sono andate in caserma per sporgere le denuncia. A quel punto i militari hanno dato il via alle indagini ma hanno anche voluto riparare in qualche modo a ciò che è stato condannato da tutti. “In periodi come il Natale – è stato il messaggio che accompagnava il cesto con le nuove statuine – dove le coscienze dovrebbero svegliarsi, assistiamo, purtroppo, a gesti miserabili e privi di amore verso il prossimo. Vogliate gradire il nostro piccolo dono assieme ai nostri auguri di buone feste”.