Categorie
Estero

Nashville: esplosione all’alba di Natale, feriti e paura di un attentato

Esplode un’auto nel centro della città di Nashville, negli Usa. Potrebbe trattarsi di un attentato.

 

Un’esplosione – proprio la mattina di Natale – ha gettato nel terrore gli abitanti di Nashville, negli Usa: secondo un portavoce della polizia potrebbe anche trattarsi di un attentato. In una breve conferenza stampa, questa mattina, il portavoce, Don Aaron, ha descritto i fatti: alle prime ore dell’alba alcuni agenti si sono recati sul luogo dell’esplosione dopo essere stati allertati da una chiamata che segnalava l’esplosione di colpi d’arma da fuoco.

Leggi anche: Covid, la situazione odierna: mille malati in più, 459 vittime

Arrivati sul posto, le pattuglie della polizia di Nashville non hanno trovato nulla: hanno però notato un veicolo sospetto fuori dall’edificio della compagnia telefonica AT&T. I poliziotti hanno chiamato gli artificieri ma la vettura è esplosa prima del loro arrivo, intorno alle 6.30 del mattino, ora locale.

L’esplosione, che è stata udita a chilometri di distanza, ha danneggiato le facciate degli edifici circostanti e almeno un paio di veicoli. La zona è stata immediatamente circondata dalle forze dell’ordine.

Leggi anche: La variante inglese del Covid rintracciata anche in Germania

Fumo e fiamme sono state viste sollevarsi dalla dalla zona dell’esplosione, che è tra l’altro piena di bar e ristoranti. Ci sarebbero anche tre feriti, almeno. Sono in corso le indagini – è entrato in azione anche l’FBI – per chiarire le cause dello scoppio, e le eventuali responsabilità.