Chiodi e ruspe in autostrada, tentata rapina a portavalori su A14: piano fallito, criminali in fuga

Tentata rapina a un portavalori sull’autostrada A14: chiodi, ruspe e tir non sono bastati per fermare la corsa del blindato. Criminali in fuga, chiuso per qualche ora il tratto tra Bitonto e Molfetta.

rapina portavalori A14 - meteoweek
foto di archivio – rapina portavalori A14 – meteoweek

Fallito l’assalto a un portavalori che transitava lungo la A14, nel tratto tra Bitonto e Molfetta. Ad entrare in azione, spiegano le fonti, sarebbe stato un commando composto da più persone, che hanno cercato di rapinare un blindato dell’Ivri intorno alle ore 7:00 di questa mattina. Come riportato da Autostrade per l’Italia, il tratto autostradale in direzione Pescara, all’altezza del km 662, è stato momentaneamente chiuso al traffico. Sul posto sono intervenuti anche i Vigili del fuoco e gli uomini della Polizia stradale.

Assalto al portavalori, il piano fallito: chiodi e ruspe

Come si apprende dalle fonti, poco prima delle ore 7:00 di questa mattina è stata tentata una rapina a un portavalori che transitava lungo l’autostrada A14 Bologna-Taranto, all’altezza del km 662. La banda di criminali avrebbe cercato di bloccare il viaggio del blindato gettando sul tratto stradale dei chiodi, e usando due ruspe per sfondare sia il guardrail che la rete di recinzione per concedersi una via di fuga sicura. La banda avrebbe agito a bordo di un tir, con il quale avrebbe cercato di speronare il portavalori dell’Ivri. Il colpo, però, non è andato a buon segno, e il gruppo di malviventi è stato costretto scappare via a mani vuote.

L’autista del portavalori, infatti, è riuscito a svincolarsi dall’assalto messo in atto dal gruppo, e a resistere fino all’immediato intervento della Polizia sul posto. I due uomini a bordo del blindato sono rimasti illesi, e sono stati scortati presso il deposito dagli agenti. Dei rapinatori, però, nessuna traccia. Il tir con il quale hanno speronato il blindato è stato dato alle fiamme, e si sono dati alla fuga salendo su di un altro mezzo che avevano posizionato poco lontano dal luogo dell’assalto.

LEGGI ANCHE: Coinquilini morti, a tradirli la stufetta che usavano per scaldarsi: ipotesi della fuga di gas

Chiuso il tratto stradale e deviato il traffico

Per ricostruire l’esatta dinamica della tentata rapina stanno ora lavorando gli uomini della Polizia stradale e della Scientifica. Nel frattempo, a seguito dell’episodio il tratto compreso tra Bitonto e Molfetta in direzione Pescara è stato temporaneamente chiuso al traffico fino a verso le ore 10:00. Disposizione necessaria, questa, per permettere la messa in sicurezza della zona da parte degli uomini dei vigili del fuoco e dei soccorsi meccanici.

LEGGI ANCHE:Scopre di essere positivo al Covid e si spara alla testa: gravissimo il pensionato

Sul luogo sono intervenute anche le pattuglie della Polizia Stradale, insieme al personale della Direzione 8° Tronco di Bari di Autostrade per l’Italia. Secondo quanto si apprende, al momento il traffico transita su una corsia in deviazione nella carreggiata opposta alla tentata rapina, con fenomeni di coda registrati tra Bari Nord e Bitonto in direzione Pescara.