Claudia, la prima vaccinata minacciata dai No-Vax: “Vediamo se muori”

Minacce a Claudia, la prima infermiera vaccinata. C’è tensione sui social tra negazionisti e hater No-Vax con feroci post on line

Claudia
Claudia Alivernini, infermiera vaccinata minacciata on line dai No-Vax

Si chiama Claudia Alivernini e da due giorni sta ricevendo insulti, accuse, minacce sui suoi canali social. Tutto è nato da quando la giovane infermiera dello Spallanzani di Roma ha postato una foto durante il suo vaccino.

Claudia, minacce social

“E ora vediamo quando muori…” si legge tra i molti commenti, alcuni dei quali davvero molto espliciti e aggressivi, postati tra chi sostiene una posizione negazionista e No-Vax che su tutti i social è estremamente diffusa. Claudia aveva già annunciato un paio di giorni prima del V-Day, attraverso la sua pagina Facebook, che sarebbe stata vaccinata insieme ad altri medici e colleghi. E questo aveva scatenato la reazione degli hater. Una vera e propria caccia che si è scatenata sulla sua pagina Facebook.

Minacce talmente forti che hanno portato l’infermiera a chiudere il suo profilo. Anche se ora sta pensando di tutelarsi in modo più ampio, con delle denunce.

LEGGI ANCHE > Covid, decine di falsi positivi ad Aosta a causa di un guasto in laboratorio

Cosa rischiano gli hater

Claudia si è regolarmente vaccinata e le sue condizioni sono eccellenti. Ma l’aggressività degli hater No-Vax l’ha sconvolta: ora si sta consigliando con un legale. Quasi certamente agirà legalmente presentando una denuncia alla Polizia Postale per furto di identità (il suo profilo Facebook è stato hackerato) e minacce.

Nel frattempo allo Spallanzani le vaccinazioni proseguono, in attesa dell’arrivo di nuovi dosi: grande solidarietà nei confronti di Claudia e di tutti gli altri infermieri che, anche per reagire all’aggressività degli hater, hanno postato senza sosta le immagini del vaccino in un flusso che è diventato virale.

Vaccino
Tensione tra vaccinati e hater No-Vax sui social (Getty Images)