Categorie
Cronaca

Violenza domestica: scappa e precipita dalla finestra, un arresto

Ancora una violenza domestica, questa volta all’Aquila. Una badante rumena di 44 anni è ricoverata in gravi condizioni dopo essere precipitata dalla finestra in un drammatico tentativo di fuga

violenza sessuale

Finisce con un arresto una violenza domestica avvenuta all’Aquila. Una donna ricoverata in gravi condizioni all’ospedale e un uomo, entrambi di nazionalità rumena, agli arresti.

Violenza domestica su una donna

L’episodio risale al 9 dicembre scorso. Una donna di 44 anni, di professione badante, si era calata dalla finestra della sua abitazione nel tentativo di sfuggire alle aggressioni del suo convivente, un uomo con cui aveva una relazione da alcuni mesi. Ma un piede malmesso mentre stava cercando di scappare dalla finestra del bagno l’ha fatta precipitare sulla strada. Un impatto molto violento che l’ha costretta con gravi lesioni in prognosi riservata in ospedale. Solo al pronto soccorso la donna si è decisa a denunciare il clima di violenze e minacce nel quale conviveva da diverso tempo.

LEGGI ANCHE >Maltempo, neve fitta a Milano: problemi di traffico in Autostrada

Un arresto

Le indagini hanno richiesto tre settimane di lavoro e solo ieri il responsabile, in 46enne rumeno

Avvenuto, è stato arrestato con varie accuse che vanno dalle minacce alla violenza alle lesioni personali. L’uomo si è giustificando parlando di ‘incomprensioni con la sua compagna’ aggravate dalla sua dipendenza dall’alcol.