Sonia muore 48 ore dopo aver fatto il vaccino anti Covid. Il padre: “Mia figlia stava bene”

Sonia muore 48 ore dopo aver fatto il vaccino anti Covid. Il padre:”Mia figlia stava bene”. La donna non aveva problemi di salute

Sonia Acevedo-Meteoweek.com

 

Mistero in Portogallo, dove Sonia Acevedo, 41 anni, sarebbe morta d’improvviso a casa sua nel giorno di Capodanno, proprio 48 ore dopo aver ricevuto la prima dose del vaccino Pfizer. In queste ore si attende l’esito dell’autopsia ma sembra che la donna, che lascia due figli e che era infermiera in pediatria all’Istituto di oncologia di Porto, non abbia avuto reazioni avverse immediate dopo la somministrazione del vaccino.

Il padre della donna, AbilioAcevedo, ha detto al quotidiano portoghese Correio da Manha:”Mia figlia stava bene. Non aveva avuto problemi di salute. Aveva fatto il vaccino Covid-19 ma non aveva avuto alcun sintomo. Non so cosa sia successo. Voglio solo risposte. Voglio sapere cosa ha portato alla sua morte“.

Leggi anche:—>Vaccino italiano Reithera si avvia alla seconda fase:”È sicuro e monodose”

I datori di lavoro di Sonia hanno confermato che aveva ricevuto il vaccino contro il Covid lo scorso 30 dicembre e hanno asserito che la donna non avesse avuto effetti collaterali dopo averle somministrato la dose. “Per quanto riguarda la morte improvvisa di un assistente operativo dall’IPO di Porto il 1 ° gennaio 2021, il Consiglio di amministrazione conferma l’evento ed esprime sincero rammarico a familiari e amici nella certezza che questa perdita si fa sentire anche qui. Indagheremo sulle circostanze che hanno portato alla sua morte”.

Leggi anche:—>Covid, la fisioterapista su Facebook: «Non ricevo chi si è vaccinato»

La figlia di Sonia Acevedo, Vania, ha detto che dopo il vaccino la madre si era lamentata del “normale” dolore nella parte in cui aveva ricevuto la puntura, e che altrimenti “stava bene”. Ora il ministero della Salute portoghese sta indagando su quanto accaduto.