Bollettino coronavirus 7 gennaio: 18.020 nuovi contagi, 414 decessi

Il bollettino del ministero della Salute di oggi 7 gennaio con i dati riguardanti l’epidemia di Covid-19 in Italia. I primi aggiornamenti dalle Regioni.

Il bollettino del ministero della Salute di oggi 7 gennaio dichiara 18.020 nuovi contagi, 414 i decessi. Sono stati 121.275 i tamponi per il Covid effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della salute, oltre 55mila meno di ieri quando sono stati 178.596. Il tasso di positività risale al 14,8%, tre punti e mezzo in più di mercoledì quando era all’11,3%.

Terapie intensive

Tornano a salire i ricoveri per Covid sia in terapia intensiva sia nei reparti ordinari. Secondo i dati del ministero della Salute, sono 2.587 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 16 più di ieri nel tra ingressi e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 156. Nei reparti ordinari degli ospedali ci sono invece 23.291 pazienti, 117 in più nelle ultime 24 ore. Gli attualmente positivi sono 571.055, rispetto a mercoledì 2.343 in più, mentre i guariti e i dimessi in un giorno sono 15.659 per un totale dall’inizio dell’emergenza di 1.572.015.

Le Regioni più colpite

A livello regionale è ancora una volta il Veneto la regione con il maggior incremento, 3.596 nuovi casi in 24 ore. Altre sei regioni fanno registrare oltre mille casi: sono la Lombardia (2.799), l’Emilia Romagna (2.228), il Lazio (1.779), la Sicilia (1.435), la Campania (1.052) e il Piemonte (1.004)

Il contagio in Veneto

Il Veneto registra 3.596 nuovi contagi Covid e 43 vittime nelle ultime 24 ore. Lo riferisce il bollettino della Regione. Il dato complessivo degli infetti dall’inizio dell’epidemia sale a 277.331, quello dei decessi a 7.157. La pressione sugli ospedali resta alta. I pazienti Covid ricoverati nei reparti non critici sono 2.978 (-1), mentre sale il numero dei malati nelle terapie intensive, 389 (+15).

In Basilicata 66 positivi, un decesso

In Basilicata ieri sono stati analizzati 761 tamponi: 66 sono risultati positivi al coronavirus ma di questi solo 62 appartengono a persone residenti in regione. Lo ha reso noto la task force regionale, specificando che nelle ultime 24 ore è stato registrato un decesso, con il totale delle vittime lucane che è quindi salito a 262. Sono invece 98 le persone ricoverate con il covid negli ospedali lucani e di queste quattro sono in terapia intensiva. Con 36 guariti (in totale 4.698), i lucani attualmente positivi sono 6.166 (6.068 in isolamento domiciliare). Dall’inizio dell’epidemia in Basilicata sono stati analizzati 190.075 tamponi, 176.411 dei quali sono risultati negativi e sono state testate 120.538 persone.

Il virus nelle Marche

Sono 346 nelle Marche i positivi rilevati nelle ultime 24ore tra le nuove diagnosi. Lo fa sapere il Servizio Sanità della Regione Marche: sono stati testati 3.009 tamponi: 2.188 nel percorso nuove diagnosi (di cui 972 ‘molecolari’ e 1.216 nello screening con percorso Antigenico) e 821 nel percorso guariti “(con un rapporto positivi/testati pari al 15,8%)”. Dei positivi nel percorso nuove diagnosi 165 sono in provincia di Ancona, 81 nel Maceratese, 24 in provincia di Pesaro Urbino, 26 in provincia di Ascoli Piceno, 19 nel Fermano e 31 fuori regione. “Nel Percorso Screening Antigenico – comunica la Regione – sono stati effettuati 1.216 test e riscontrati 30 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare): il rapporto positivi/testati è pari al 2%”. Tra i 346 positivi delle nuove diagnosi 40 persone con sintomi. I casi comprendono anche contatti in setting domestico (89), contatti stretti di casi positivi (98), in setting lavorativo (8), in ambienti di vita/socialità (12), in setting assistenziale (3), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (9), screening percorso sanitario (4). Per altri 83 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

Articolo in aggiornamento