Categorie
Cronaca News

India, rogo in un ospedale: dieci neonati uccisi, sette in salvo

Tragica notizia proveniente dall’India dove un incendio ha devastato un reparto di maternità provocando dieci vittime tra i bimbi appena nati

India Bhandara
Folla fuori dall’ospedale di Baìhandara, teatro di un tragico incendio (Getty Images)

“La cosa peggiore che mi potesse capitare, la scena più orrenda”, è questo il commento del caposquadra dei vigili del fuoco di Bhandara – India – che all’alba sono intervenuti in forze per mettere in salvo i neonati di un reparto maternità interessato da un violentissimo incendio.

India, tragedia in ospedale

La scena che si è presentata ai soccorritori è stata terribile. Un intero padiglione dell’ospedale, quello di maternità e di ginecologia, era stato avviluppato dalle fiamme. Dalle finestre un fuggi fuggi generale di degenti e personale. Molti i medici e gli infermieri che hanno fatto di tutto per portare in salvo i bambini del nido, alcuni dei quali nati da poche ore.

Purtroppo per dieci neonati non c’è stato nulla da fare. Si sta indagando ma i decessi sarebbero avvenuti per soffocamento. Coraggiosissimo l’intervento dei vigili del fuoco che si sono letteralmente gettati tra le fiamme per completare l’intervento: sette bimbi sono stati salvati e consegnati alla madri.

LEGGI ANCHE > Twitter chiude l’account di Trump che reagisce: “Non ci zittiranno”

Sette bimbi in salvo

Fuori dall’ospedale di Bhandara, uno dei capoluohi del Maharashtra, nel cuore del paese, scene di grande disperazione. Le cause dell’incendio, che è stato improvviso ed estremamente violento, non sono ancora state chiarite. Si sa solo che le fiamme sarebbero divampate proprio nel reparto di neonatologia. Gli abitanti della cittadina hanno sospeso le attività lavorative e si sono riunite in preghiera. Anche il primo ministro indiano Narendra Modi, ha chiamato il prefetto della provincia per chiedere informazioni. Il premier poi ha pubblicato un post: “Quella di Bhandara è una tragedia straziante”.

Le immagini di quanto accaduto nell’ospedale indiano hanno riportato alla memoria il dramma di Kolkata, il cui ospedale centrale fu devastato da un incendio nel 2011: morirono ben 90 persone.