Covid, i nonni Luigi e Adriana pronti a cedere la loro dose di vaccino ai nipoti “per farli tornare a scuola”

Covid, i nonni Luigi e Adriana pronti a cedere la loro dose di vaccino ai nipoti “per farli tornare a scuola”. Ecco cos’è successo

Vaccino -Meteoweek.com

Luigi e Adriana, marito e moglie over 70 di Milano, interpellati dal Corriere della Sera hanno rivelato che il loro desiderio è quello di poter cedere la loro dose di vaccino ai loro nipoti di 17 e 14 anni, “per farli tornare a scuola“. Si tratta di un desiderio che ha fatto il giro del web, in un periodo in cui si sta per entrare in piena campagna vaccinazione. Un periodo in cui, tra l’altro, molte regioni lamentano che le scorte siano già esaurite.

In Italia saranno vaccinati prima gli operatori sanitari e poi i più anziani. Luigi e Adriana, però, vorrebbero che si vaccinassero prima i giovani che da mesi devono far lezione tramite didattica a distanza. “Abbiamo un desiderio: poter offrire il nostro vaccino, che presumibilmente faremo in primavera, ai nostri due nipoti”, hanno detto. L’appello dei due coniugi è di far vaccinare prima i ragazzi perché sembrerebbero essere le fasce della popolazione più dimenticate.

Leggi anche:—>Covid, trovato nuovo paziente uno: positivo a novembre 2019

Adriana e Luigi, sposati dal 1972, hanno vissuto la pandemia lontani da figli e nipoti:”Hanno paura che possano contagiarci e da ottobre li abbiamo visti una sola volta con la mascherina sul volto“. Adriana è un ex insegnante in pensione ed è certa dell’essenzialità della scuola come strumento di formazione per bambini e ragazzi:”È motivazione e socializzazione, la pandemia sta azzerando tutto facendo restare i ragazzi a casa. Sopportano, ma temo il momento in cui può esplodere la rabbia”, dice citando le risse occorse a Gallarate, Parma, Varese. “Prima si vaccinano, prima tornano a scuola. Bisogna pensare soprattutto a loro, ai nostri ragazzi“.