Ambulante strappa la mascherina, bacia una donna e scappa: condannato

Succede alla stazione Termini di Roma. Un 30enne romeno, ambulante di santini, strappa la mascherina a una donna, la bacia e scappa. Condannato a 1 anno e 4 mesi per violenza sessuale

ambulante stazione strappa mascherina bacia donna condannato

Si presenta come un venditore ambulante di santini, le abbassa la mascherina chirurgica e le dà un bacio in bocca. Ciò è quanto avvenuto l’estate scorsa alla stazione Termini di Roma. Oggi il protagonista di questa vicenda, un 30enne romeno, come riporta Il Messaggero, è stato condannato a 1 anno e 4 mesi di carcere per violenza sessuale.

I fatti in stazione

I fatti risalgono all’11 agosto 2020. Una ragazza scende dal treno, appena arrivata a Roma. In attesa che un amico venga a prenderla, gira per i negozi della stazione Termini indossando la sua mascherina chirurgica. Ma, quando si indirizza verso l’uscita di via Marsala, le compare davanti I.B., romeno di 30 anni, che si presenta come un venditore ambulante di santini. Dopo un inziale rifiuto e l’insistenza dell’uomo, la giovane decide di dare un’occhiata ai santini.

Ed è proprio in quel momento che lui le abbassa velocemente la mascherina e la bacia. Poi scappa. Intanto la vittima, incredula, urla e attira l’attenzione di due carabinieri. La giovane è visibilmente agitata e, forse, ha paura di essere contagiata. Cerca di spiegare, piangendo, l’accaduto. Descrive ai militari il 30enne indicandolo nel mezzo della stazione, mentre lui cerca di dileguarsi.

ambulante stazione strappa mascherina bacia donna condannato
La stazione Termini di Roma

LEGGI ANCHE: Reggio Calabria, coniugi uccisi a fucilate: arrestato un cugino delle vittime

La denuncia e la condanna

I due agenti lo rincorrono e lo fermano. Lui nega di averla toccata. Spiega che stava solo cercando di venderle dei santini e che forse la ragazza si è confusa. Ricostruzione però smentita dalle indagini del pm Antonio Verdi e dei carabinieri, che visionano anche le immagini dell’impianto di videosorveglianza della stazione termini.

LEGGI ANCHE: 14enne si fa tagliare le labbra per somigliare a Joker. Denunciato ragazzo per sfregio

Per I.B. il 14 agosto scattano gli arresti con l’accusa di violenza sessuale. A distanza di cinque mesi arriva la condanna di primo grado, che certifica la versione della ragazza.