Categorie
Estero News

Medico muore 16 giorni dopo aver ricevuto vaccino anti Covid per improvvisa patologia del sangue

Medico muore 16 giorni dopo aver ricevuto vaccino anti Covid per improvvisa patologia del sangue. Accertamenti in corso

Gregory Michael-Meteoweek.com

 

Gregory Michael, 56 anni, ginecologo di Miami Beach, in Usa, è morto a causa di un’improvvisa patologia del sangue, trombocitopenia immune (blocca la normale coagulazione), dopo 2 settimane dall’aver ricevuto il vaccino anti Covid della Pfizer. Sono in corso accertamenti sul caso da parte delle autorità sanitarie Usa e della stessa Pfizer, che ritiene però non vi sia alcun legame diretto con la vaccinazione, come riporta il New York Times.

L’uomo si era vaccinato lo scorso 18 dicembre, come ha raccontato sua moglie su Facebook. La Pfizer in una nota ha detto che su questo caso sono in corso accertamenti, ma “non crediamo che vi sia una connessione diretta con il vaccino. Nelle nostre sperimentazioni cliniche ed esperienze sul campo fatte finora non sono stati identificati segnali di sicurezza collegati, o con la tecnica usata per realizzare il vaccino”.

Leggi anche:—>Allievi infermieri, nessun tirocinio se non si vaccinano: ecco cos’è successo

Negli Usa attualmente si sono vaccinate 9 milioni di persone con almeno una dose di uno dei due vaccini disponibili. 29 i casi di reazioni allergiche gravi, nessuna fortunatamente mortale. Tuttavia in molti hanno lamentato effetti collaterali temporanei quali gonfiore al braccio, affaticamento, febbre ecc. Nel frattempo molti esperti tanno esaminando il caso di Gregory Michael, che “è molto insolito ma potrebbe essere stata una grave reazione al vaccino“.

Leggi anche:—>Vaccini, bufera su consigliera municipale: “Ci iniettano quantum dots per telecomandarci”

La moglie dell’uomo ha raccontato che 3 giorni dopo il vaccino, sotto la pelle delle mani e dei piedi del marito sono comparse  piccolissime macchie rosse provocate da piccole emorragie. L’uomo è quindi voluto correre al pronto soccorso, dove poi, l’esito delle analisi del sangue ha fatto emergere che il livello delle piastrine era a zero. Ricoverato in terapia intensiva, è morto per trombocitopenia immune:”Mio marito era una persona sana senza problemi di salute preesistenti. Non aveva mai avuto reazioni a farmaci o vaccini”, ha chiosato la moglie.