Bellanova, Scalfarotto, Bonetti: la squadra di Italia Viva al Governo si ricompone

Bellanova e Scalfarotto sottosegretari, la Bonetti già ministro: si ricompone la pattuglia di Italia Viva al governo. E le poltrone ritornano. 

Chi non muore si rivede. Già, è proprio il caso di dirlo. Dopo appena un mese e mezzo dalle dimissioni, Teresa Bellanova è tornata a Palazzo Chigi, dove intanto la poltrona è passata da Giuseppe Conte a Mario Draghi.
Il Presidente del Consiglio ha fatto contenti più o meno tutti, o comunque ci ha provato. Dopo una partita difficile, durante la quale non sono mancati scontri e indecisioni, alla fine sono stati nominati i sottosegretari che completano ufficialmente il nuovo “cast di Palazzo Chigi”. 39 sono i sottosegretari nominati, 19 donne e 20 uomini. Di questi 6 sono i viceministri: Teresa Bellanova e Alessandro Morelli alle Infrastrutture e Trasporti.Marina Sereni agli Esteri, Laura Castelli all’Economia, Gilberto Pichetto Fratin e Alessandra Todde allo Sviluppo economico. L’ex ministra dell’Agricoltura è stata nominata viceministra alle Infrastrutture; mentre Scalfarotto è il nuovo sottosegretario agli Interni. 

Leggi anche: Crisi di governo, Italia Viva alza la posta: ma qual è la strategia di Matteo Renzi?

Italia Viva, insomma, è tornata al Governo. Eppure, per settimane, Matteo Renzi ha minacciato di far crollare il governo ribadendo di continuo che la questione non riguardava né posti né poltrone. Ed è vero che, in effetti, Bellanova aveva dato le sue dimissioni, insieme ad Elena Bonetti. Anche quest’ultima, alla fine, è tornata al suo posto come ministra delle Pari opportunità e della famiglia. “Noi le poltrone le lasciamo, non le chiediamo. La politica è servizio: sono così orgoglioso della nostra diversità”, diceva il senatore di Italia Viva. Ma il peso di Italia Viva al Governo è rimasto identico: erano tre e sono ancora in tre, con poltrone incluse.

Leggi anche: Governo, la squadra dei sottosegretari al completo. Su 39 (quasi) la metà sono donne

Sono onorata di essere stata chiamata a svolgere il ruolo di Viceministra delle Infrastrutture e dei Trasporti“, ha esultato Teresa Bellanova su Facebook.  Chi resta in silenzio è invece Matteo Renzi, che dopo aver aperto la crisi di governo con la dimissione delle Ministre sembra di fatto essere uscito dagli schermi. In effetti, Italia Viva qualcosa ha guadagnato e chi sembrava andare perso è stato invece riconfermato.