Covid in Friuli, Fedriga avverte:«Situazione allarmante, impennata improvvisa di contagi: il 60 per cento in una settimana»

Impennata di contagi, il governatore del Friuli Fedriga lancia l’allarme. In una settimana casi cresciuti del 60%

Massimiliano Fedriga-Meteoweek.com

 

Il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, lancia l’allarme per l’improvvisa impennata di casi in regione. «Siamo in una situazione estremamente allarmante perché c’è stata una impennata improvvisa di contagi: in una settimana quasi il 60 per cento in più rispetto alla settimana precedente, una diffusione mai vista in maniera così rapida».

Fedriga ha comunicato che domani avrà «i dati scientifici e sulla scorta di quelli» assumerà «una decisione. Lavoriamo su tutte le ipotesi, non escludo nulla».

Leggi anche:—>Addio a Rossella Panarese, giornalista di Radio Rai 3

Poi ha proseguito dicendo:«Lo dico con chiarezza: preferisco due o tre settimane di sacrifici oggi e con aprile, quando le previsioni danno una discesa dei contagi, riprendersi, piuttosto che prolungare una situazione per più settimane o più mesi che oggettivamente sarebbe insostenibile».

Leggi anche:–>Addio all’Ufficiale Alfredo De Carlo, morto a causa del Covid-19

Sull’ipotesi di istituire mini zone rosse, Fedriga ha detto di non escludere tale possibilità:«Dobbiamo vedere, è aperta ogni ipotesi». A detta del governatore, «malgrado i colori bisogna adottare misure per evitare che questa salita esponenziale continui, e mettere in sicurezza il primo possibile i cittadini della regione, cercando di intervenire dove ci sono situazioni di criticità. È chiaro però che per una situazione così diffusa di criticità dobbiamo fare valutazioni attente per capire quali misure sono più efficaci».