Addio all’Ufficiale Alfredo De Carlo, morto a causa del Covid-19

L’Ufficiale Alfredo De Carlo non presentava patologie pregresse ed è morto a causa di alcune complicazioni da Covid-19.

Alfredo De Carlo, Capitano di corvetta

È scomparso Alfredo De Carlo, Capitano di Corvetta che prestava servizio al Comando di Mariscuola di Taranto. 49 anni, nessuna patologia pregressa, è morto a causa di alcune complicazioni da Covid-19. Nato a Taranto e residente a Masssafra, ha scoperto di essere positivo al Coronavirus il 9 febbraio scorso. Alla notizia di aver contratto il virus è seguito il ricovero presso l’Ospedale Santissima Annunziata. Il Capitano di Corvetta era un uomo sano, molto attivo nel volontariato soprattutto come donatore di sangue. Alfredo De Carlo lascia sua moglie e due figli, di 24 e 20 anni.

LEGGI ANCHE: Barbara Durastante, arrestato l’uomo che la uccise: ha commesso un nuovo omicidio

I messaggi di cordoglio

Appena appresa la notizia, numerosi messaggi di cordoglio e di vicinanza alla famiglia sono stati pubblicati sui social network. Ai tanti ricordi di amici e parenti, si aggiunge il messaggio del Ministero della Difesa. Nella nota ufficiale si legge quanto segue: «Il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini, informato della scomparsa, a causa della complicazioni da COVID-19, del Capitano di Corvetta Alfredo De Carlo, ha formulato al Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, Ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone, le condoglianze a nome di tutto il personale del Ministero della Difesa». «Il Ministro Guerini – continua – esprime cordoglio e vicinanza alla moglie e ai figli dell’Ufficiale scomparso a soli 49 anni. Il Capitano di Corvetta De Carlo prestava servizio al Comando Mariscuola di Taranto ed era risultato positivo al virus Sars-cov2 il 9 febbraio scorso».