Gran Bretagna, record di vaccini. Ora Boris Johnson è un leader da imitare

La Gran Bretagna vola sui vaccini. Un terzo della popolazione inglese ha già ricevuto almeno la prima dose di vaccino contro il Covid-19, e sono già pronti 800mila richiami. Così Boris Johnson prende la sua rivincita.

Preparatevi a perdere i vostri cari”. Così, ormai circa un anno fa, il Premier inglese Boris Johnson annunciava la sua strategia contro la lotta al Coronavirus che dalla Cina arrivò presto in tutto il mondo ed anche in Gran Bretagna. Una strategia, quella di Johnson, che nelle fasi iniziali della pandemia non aveva alcuna intenzione di puntare su chiusure e limitazioni. L’obiettivo avrebbe dovuto essere quello di raggiungere l’immunità di gregge, lasciando che la popolazione si contagiasse. Il Primo ministro britannico, insomma, si pose da subito dalla parte dei cosiddetti “negazionisti”, facendo tremare la popolazione che dipendeva, come tutti, dalle sue scelte.

Leggi anche: Nuovo lockdown nazionale in Gran Bretagna, l’annuncio di Boris Johnson

Sono tempi passati, però. Ora Boris Johnson è un leader e procede a passi spediti sui vaccini seguendo la scia dei lockdown e delle chiusure. La Gran Bretagna è tra i primi paesi in testa per numero di vaccinati, tanto che n terzo della popolazione inglese ha già ricevuto almeno la prima dose di vaccino contro il covid-19, per un totale di circa 20 miloni di persone. Un dato a cui vanno aggiunti 800mila richiami già pronti e che fa esultare il Governo di Boris Johnson. “È assolutamente fantastico, un risultato magnifico per il Paese”, ha esultato il titolare della Sanità, Matt Hancock.  “Ringrazio ogni singola persona che si è fatta vaccinare, perché sappiamo che ciascuna dosa iniettata aiuta a proteggere tutti, i singoli e la comunità ed è strada attraverso la quale tutti noi possiamo venirne fuori”, ha proseguito.

Leggi anche: Vaccini, Protezione Civile: Obiettivo è somministrare 19 milioni di dosi al mese

Del resto, i risultati sono già visibili. La Gran Bretagna ha infatti registrato il numero di nuovi casi più basso, da cinque mesi a questa parte. Il numero di nuovi casi di Covid-19 nel Regno Unito è sceso del 40% nell’ultima settimana, mentre i decessi sono diminuiti di un terzo. A dirlo sono i dati del Daily Mirror che riferiscono che nelle ultime 48 ore sono stati registrati 6.035 nuovi casi, l’aumento giornaliero più basso dallo scorso settembre. I morti sono stati 144. Un calo dovuto certamente alle vaccinazioni, ma anche alla capacità del sistema sanitario di intercettare il virus. A tutte le famiglie in Inghilterra con bambini in età scolare o universitaria, infatti,  verranno offerti due test rapidi Covid-19 a persona alla settimana . Obiettivo ? Riportare i giovani in classe e tra le aule, per riprendere quanto prima l’attività scolastica, che dovrebbe riprendere l’8 marzo.