Maxi rissa tra giovani: coinvolti anche 3 minorenni. La lite è iniziata per una ragazza.

Bloccata dai carabinieri una rissa tra giovani ieri pomeriggio a Desio (Monza). I gruppi erano due ed erano armati di mazze e persino di un machete, sequestrati successivamente dai carabinieri. Venti in totale i ragazzi coinvolti, sei dei quali sono stati identificati e denunciati dai militari, tra cui tre minorenni.

rissa

A far scattare l’appuntamento per lo scontro sarebbe stato un litigio nato tra due appartenenti a i due gruppi per una ragazza. A quanto emerso uno dei due gruppi di giovani è arrivato in Brianza da Cinisello Balsamo (Milano), con lo scopo di far “pagare lo sgarro”.

Leggi anche: Vaccini: nuovo algoritmo stabilisce chi ha la priorità

Grazie alle telefonate dei presenti, alcune pattuglie sono sopraggiunte prima che la situazione degenerasse, bloccando la piazza e identificando tutti i presenti. I sei denunciati dovranno rispondere di rissa aggravata e porto abusivo di oggetti atti ad offendere.  I giovani sono stati inoltre tutti sanzionati per il mancato rispetto della normativa anti Covid.