Fiorello e Amadeus salutano Sanremo: “L’anno prossimo non ci saremo”

E’ finita, i cinque giorni di kermesse canora nella città dei fiori per eccellenza, si è conclusa: Fiorello e Amadeus, al timone di questa edizione così particolare e delicata, salutano Sanremo 2021 e il mattatore siciliano manda un augurio, o per meglio dire ironicamente, un malagurio. 

Fiorello e Amadeus – meteoweek

Un vero artista e showman completo è stato Rosario Fiorello che sul palcoscenico del Teatro Ariston di Sanremo ha dato il meglio di se, senza risparmiarsi. Oggi, all’indomani della conclusione del Festival della Canzone Italiana, si tirano le somme e, oltre i numeri e lo share, si considera la qualità di questo format 2021.

Una chiave di successo è stata l’abbinamento tra Fiorello e Amadeus, legati da anni di amicizia che sono serviti a rendere i due personaggi di spettacolo, molto affiatati e in sintonia nella conduzione. Piovono elogi e parole di stima soprattutto da parte di Amadeus verso Fiorello che ringrazia pubblicamente: “Senza Rosario Fiorello questo Festival non saremmo riusciti a farlo”. 

Per il suo talento e la sua bravura, il mattatore siciliano riceve anche il Premio Città di Sanremo che gli viene consegnato dall’assessore al Turismo che ha motivato questa scelta dicendo che Fiorello è stato il personaggio che ha illuminato il Festival.

Ecco come Fiorello e Amadeus salutano Sanremo 2021

Oggi, domenica 7 marzo 2021, è il giorno di raccogliere quanto seminato durante queste cinque giornate di kermesse canora. Come ha reagito Fiorello, co-conduttore di Amadeus, di fronte al premio ricevuto inaspettatamente?

Fiorello – meteoweek

Il mattatore è rimasto stupito e felice per un riconoscimento che proprio non aveva messo in conto, esclamando: “Ma voi siete pazzi“. La gioia di Fiorello di fronte al premio ricevuto durante l’ultima puntata di Sanremo 2021 è stata incontenibile, soprattutto per quello che lui stesso definisce il “premio più bello della mia carriera” e che arriva a suggellare un’edizione storica del Festival della Canzone Italiana.

La dimostrazione è che il connubio Fiorello – Amadeus è sicuramente riuscito alla grande e così, a chi chiede loro se il prossimo anno saranno ancora alla guida di Sanremo, i due chiariscono apertamente ogni dubbio. Per la prossima edizione i due artisti non ci saranno, la loro linea è concorde e le due conduzioni sono bastate ad entrambi: Amadeus tornerà alla sua normalità fatta di quiz show e famiglia e Fiorello alla sua carriera da showman.

“Il prossimo Festival deve andare malissimo” parola di Fiorello

In perfetto stile Fiorello, fatto di gag e ironie, il saluto per la fine della propria esperienza a Sanremo si trasforma in un bonario ‘malagurio’. Lo showman siculo rivolge un grande in bocca al lupo a chi arriverà dopo di loro e prenderà il testimone per la conduzione del Festival.

Rosario Fiorello – meteoweek

Ai prossimi, augura anche una platea piena di gente, segno che finalmente la vita tornerà alla normalità e il Covid-19 sarà sconfitto. Con estrema ironia Fiorello augura anche che il prossimo Festival : “Deve andare malissimo, ve lo auguro” così da rendere la loro edizione migliore rispetto a quella del prossimo anno.

LEGGI ANCHESanremo, l’appello di Fiorello a Draghi: “Presto con i vaccini”

LEGGI ANCHEFiorello, le dichiarazioni dello showman su Sanremo senza pubblico

Continua la sua stoccata sempre nell’ilarità: “Voglio vedere chi si prende questa patata bollente. Ma male, male, male deve andare” conclude Fiorello, aumentando la curiosità del pubblico che già da oggi si domanda: “Chi sarà al timone di Sanremo 2022?”.