Sanremo 2021, i momenti migliori di una edizione che passerà alla storia

Sicuramente la settantunesima edizione del Festival della Canzone italiana sarà immemore nella storia della televisione: è il Sanremo 2021, quello della pandemia da Covid-19 che, oltre le canzoni degli artisti, sarà ricordato per i cambiamenti. Quali sono i momenti migliori di questa edizione?

Ornella Vanoni a Sanremo 2021 – meteoweek

Il Festival di Sanremo da ben 71 anni fa parte della storia degli italiani e, oltre gli elogi o le critiche, ogni anno incuriosisce e attira l’attenzione del pubblico. Tutti i telespettatori, chi per una serata intera, chi solo per qualche minuti, si sintonizza per ‘sbirciare’ le novità della kermesse canora. Oltre le canzoni, è sempre stato il Festival dei fiori, dei vestiti lunghi ed eleganti per la prima serata, della curiosità per gli ospiti, della nuova conduzione e delle scommesse sul toto-vincitore.

In ogni caso, ogni edizione di Sanremo, con i suoi pro e i suoi contro, viene ricordata per qualche dettaglio, qualche novità e soprattutto per qualche canzone. Sicuramente, senza ombra di dubbio, l’edizione 2021 condotta da Amadeus entrerà nella storia d’Italia, perché è un Festival della Canzone Italiana andato in onda in piena pandemia.

Allora decidiamo, come si fa per un capitolo dei libri di storia, di scegliere dei paragrafi da ricordare e che riassumono i momenti migliori di questa edizione memorabile.

Sanremo 2021: ecco i momenti migliori

Nella storia della musica italiana, Sanremo 2021 sarà il Festival delle poltrone vuote, dei fiori portati sui carrelli con il divieto di essere toccati, di alcune positività al Covid-19 e team di cantanti in quarantena e delle mascherine dietro le quinte.

Inno di Mameli a Sanremo 2021 – meteoweek

Ci sono stati tanti momenti migliori in questo ‘anomalo’ Festival: primo fra tutti l’emozione trasmessa dall’ Inno di Mameli che ha aperto l’ultima serata e che ha trasmesso quel fortissimo senso di patriottismo che primeggia soprattutto da un anno, dove il Bel Paese è tenuto stretto nella morsa del Covid-19 ma gli italiani combattono uniti per sconfiggerlo. Di fronte all’Inno di Mameli, che quest’anno ha un valore ancora più sentito, non c’è stato italiano che non si è commosso.

La co- conduzione di Fiorello, un vero ‘fiore all’occhiello d’Italia’, è stata altresi importante per movimentare una difficile edizione senza pubblico e il duo formato insieme al conduttore Amadeus è stata ben riuscita: un feeling lavorativo, suggellato da una lunga amicizia, è stata la chiave che ha movimentato il Festival, evitando ‘tempi morti’.

I momenti migliori ci sono stati anche tra gli ospiti fissi: il profondo insegnamento dato da Zlatan Ibrahimovic, miglior calciatore del mondo che, tolta la maglietta da campo, ha voluto evidenziare come tutti possono essere “Zlatan“, arrivando al successo anche tramite dei fallimenti, che sono il vero gradino per una crescita.

Emozione anche per i quadri di Achille Lauro che sono stati ricchi di spessore e di profondità, portando dentro di se tanti messaggi, primo tra tutti la sofferenza che sta vivendo il settore artistico per le restrizioni anti – Covid 19.

Regina assoluta degli ospiti della kermesse di Sanremo 2021 è stata l’esibizione da brividi della grande Ornella Vanoni, pietra miliare della storia della canzone italiana che, appena arrivata sul palcoscenico dell’Ariston ha messo in atto un medley da ‘standing ovation’, regalano emozioni forti.

Novità e commozione a Sanremo 2021

Oltre i momenti migliori appena sottolineati, tra le novità necessarie della settantunesima edizione c’è stato il volto storico del giornalista Vincenzo Mollica che, quest’anno, ha dato il suo contributo da casa e al Festival era presente solo il suo ologramma.

Giovanna Botteri – meteoweek

Inoltre l’Ariston si è trasformato in un enorme astronave grazie ai suoi sette chilometri di led che hanno dominato la scenografia di Sanremo 2021 e presenti in teatro solo i musicisti dell’orchestra che, per un anno, hanno avuto il massimo dell’attenzione.

LEGGI ANCHE:  Sanremo 2021, quanto guadagnano conduttori, ospiti e cantanti? Svelate le cifre

LEGGI ANCHESanremo 2021, Achille Lauro piange lacrime di sangue: ecco il significato

Tanta commozione anche per gli ospiti delle varie serate che hanno dato il loro contributo umano e sociale al Festival dove non è solo la canzone la protagonista principale: così ha commosso la storia dell’attrice Antonella Ferrari che a gran voce ha detto al pubblico “Io non sono la sclerosi multipla” oppure la giornalista Giovanna Botteri, grande professionista che, da un anno, è diventata uno dei volti dell’informazione della pandemia.

Tutti loro hanno dato un contributo speciale a questa edizione storica del Festival della Canzone 2021.