Sparatoria in un supermercato in Colorado: 10 vittime

Sparatoria in un supermercato “King Soopers” a Boulder, Colorado. 10 i morti, tra cui anche un poliziotto. Le forze dell’ordine sono arrivate sul posto rapidamente, insieme alla squadra Swat. Il Killer è stato subito fermato: un uomo bianco in pantaloncini e senza maglietta, ammanettato dalla polizia, come rivelano le immagini dei media. Testimoni oculari hanno condiviso video che mostrano gli agenti che ordinano al sospetto di uscire dal negozio con le mani alzate e arrendersi. Il killer del supermercato ha usato un “fucile stile AR-15”. Inoltre, testimoni della sparatoria hanno riferito a diversi media Usa di aver udito spari mentre si trovavano all’interno del negozio e di essere scappati via. Una fonte della polizia ha dichiarato all’Abc che le forze dell’ordine sono intervenute sul posto a seguito della segnalazione di una persona ferita a colpi d’arma da fuoco nel parcheggio del supermercato, spiegando anche che il sospetto avrebbe poi aperto il fuoco sugli agenti.

ColoradoTra le 10 vittime, si segnala anche un agente di polizia. Lo scrive il Wall Street Journal, citando funzionari delle forze dell’ordine informati sulle indagini. Il movente della sparatoria non è stato, però, ancora determinato, come ha dichiarato uno dei funzionari delle forze dell’ordine. La polizia di Boulder ha lanciato, su Twitter, un appello ai cittadini: “Si prega di evitare l’area di Table Mesa e Broadway! Questa è ancora una scena molto attiva. NON trasmettere sui social media alcuna informazione tattica che potresti vedere. Continueremo a twittare gli aggiornamenti man mano che li avremo. Se vivi nelle vicinanze, rimani dentro per ora”. Colorado

Leggi anche: Fabrizio Corona ha lasciato l’ospedale: trasferito in carcere

Non è la prima volta che accade un fatto simile in Colorado. I fatti di Boulder hanno tristi precedenti nella storia recente. Due le sparatorie di massa che hanno portato il terrore in Colorado. Nel luglio del 2012, il massacro di Aurora: in un cinema affollato, durante la proiezione di The Dark Knight Rises, vengono uccise 12 persone, 70 rimangono ferite. Per quella strage James Holmes è stato condannato a 12 ergastoli e 3.318 anni di carcere.