Iran, la centrale di Natanz colpita da un atto terroristico

La centrale di Natanz, fulcro del programma nucleare iraniano, è stata colpita da un atto di ‘terrorismo antinucleare’. Lo ha dichiarato l’agenzia atomica iraniana.

La centrale di Natanz colpita da un atto terroristico – Meteoweek

Si tratterebbe dunque di un atto terroristico quello che inizialmente era stato definito un “incidente”. È avvenuto questa mattina all’impianto di arricchimento dell’uranio di Natanz nell’Iran centrale, senza causare vittime né dispersione di materiale radioattivo, secondo l’agenzia Fars, che cita il portavoce dell’Organizzazione iraniana per l’energia atomica. Si è verificato “un incidente – ha detto il portavoce dell’organizzazione, Behrouz Kamalvandi – nella rete elettrica dell’impianto di arricchimento Chahid-Ahmadi-Rochan”, il complesso nucleare di Natanz dove le autorità iraniane hanno lanciato proprio ieri delle nuove centrifughe vietate dall’accordo sul nucleare del 2015. All’inizio di luglio, un avanzato impianto di assemblaggio di centrifughe era stato gravemente danneggiato da una misteriosa esplosione. Le autorità hanno concluso che vi è stato un “sabotaggio terroristico”.

L’immagine satellitare di un edificio danneggiato da un incendio nella struttura di Natanz lo scorso luglio – Meteoweek