Ritrovata in Svizzera Mia, bimba di 8 anni sequestrata in Francia

La bimba era in una casa occupata, ora è affidata a sua nonna. Arrestata la madre che aveva organizzato il rapimento 

Mia Montemaggi-Meteoweek.com

Sei lunghi giorni di ricerche per ritrovare Mia Montemaggi, bimba di 8 anni sequestrata martedì scorso a Les Poulieres in Francia. Questa mattina gli inquirenti l’hanno trovata in una casa occupata a Sainte-Croix, in Svizzera. Lo riporta “Bfmtv”. Il procuratore francese aveva chiesto aiuto alla polizia federale svizzera, in collaborazione con due agenti francesi. Mobilitati 200 gendarmi in questa inchiesta.

Nei giorni precedenti, la polizia francese aveva arrestato 4 persone che si sospettava avessero rapito la bimba, senza atti di violenza, mentre la piccola era dalla nonna materna a cui era affidata. Tre dei presunti rapitori, incensurati, sarebbero membri del movimento survivalista, i cui membri si preparano a eventi di tipo catastrofico che potrebbero colpire la nostra società o il nostro ambiente.

Mia Montemaggi -Meteoweek.com

L’emittente televisiva “Bfm” dice che gli investigatori hanno scoperto discorsi avvenuti tra i sequestratori in cui si parlava di azioni violente, quali far esplodere centri di vaccinazione. Interrogati, gli uomini hanno detto di aver sequestrato Mia su richiesta della madre Lola Montemaggi, 28 anni, che aveva perso la custodia della bambina. Secondo quanto riportano i media francesi la madre della piccola sarebbe stata vicina a movimenti complottisti.

Leggi anche:—>Due carabinieri muoiono per Covid nel giro di poco tempo: contagiati nei controlli sulle piste

Il procuratore francese, Nicolas Heitz, ha detto che la madre di Mia aveva comportamenti violenti e in passato aveva tentato di portare via la figlia da scuola. Lola Montemaggi è finita in manette lo stesso giorno in cui i tre sequestratori l’hanno accusata dell’organizzazione del rapimento.