Migrante assalito e picchiato con una spranga nel ghetto

L’uomo ha riportato una ferita alla nuca che secondo i medici dovrebbe guarire in una settimana. Indagano i carabinieri 

Ghetto-Meteoweek.com

Un uomo gambiano di 27 anni ha subìto un’aggressione con una spranga la scorsa notte in un ghetto di Borgo Mezzanone, insediamento abusivo di migranti sito tra le campagne di Foggia.

L’uomo è stato ferito alla nuca e i medici hanno giudicato la sua ferita guaribile in una settimana. Secondo quanto ricostruito, sarebbero stati alcuni migranti risiedenti nel ghetto a portarlo alla postazione 118 del Cara, centro accoglienza per richiedenti asilo che si trova affianco all’insediamento sopraccitato.

Leggi anche:—>Inter, festa scudetto come “esperimento”: casi di Covid non sono aumentati

Gli stessi avrebbero detto ai carabinieri che uno straniero da loro non conosciuto avrebbe aggredito l’uomo. I carabinieri intanto indagano per identificare l’aggressore.