Agenti di Polizia accerchiati e minacciati da gruppo di giovani: due arresti

Agenti di Polizia locale che stavano svolgendo i controlli anti assembramento, sono stati accerchiati e minacciati da un gruppo di giovani ieri sera a San Lorenzo, Roma.

Agenti di Polizia locale accerchiati e minacciati, foto la Repubblica – Meteoweek

Momenti di tensione ieri sera a Roma. Degli agenti della Polizia Locale, impegnati nei controlli anti assembramenti, sono stati accerchiati e minacciati da alcuni gruppi di giovani. Due ragazzi di 18 e 20 anni sono stati arrestati per minacce, lesioni e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Movida fuori controllo

Poco prima della mezzanotte gli agenti sono stati avvicinati da una ragazza che chiedeva aiuto per un tentativo di aggressione avvenuto in via degli Aurunci da parte di alcuni giovani. Intervenuti sul posto, gli agenti stati circondati da un gruppo di persone con l’intento di ostacolare le operazioni: un ventenne è stato arrestato per minacce e resistenza, dopo aver tentato di sottrarsi ai controlli. Anche in via dei Sabelli le pattuglie, intervenute per disperdere un assembramento, hanno arrestato S.D, di 18 anni, per aver tentato di colpire e minacciato di morte gli agenti.

LEGGI ANCHE: Trovati nel suo camion 39 migranti morti, un arresto nel milanese

Interventi anti assembramenti si sono resi necessari anche a Trastevere, con parziali chiusure in piazza San Calisto, Piazza Santa Maria in Trastevere e piazza Trilussa, a causa dell’ingente numero di persone che rendeva impossibile garantire le norme anti covid. Tre locali sono stati sanzionati e un minimarket chiuso per la vendita di alcolici oltre l’orario consentito.