Week end di spaccio e violenza a Ostia, ferito un carabiniere

Tre persone arrestate e sei denunciate nel corso dei controlli del fine settimana. Tra droga e risse, Ostia sta diventando un posto pericoloso. 

Tre persone arrestate e altre 6 denunciate è il bilancio dei controlli svolti nel fine settimana dai Carabinieri di Ostia. I militari hanno denunciato una 51enne di origine francese, domiciliata in viale Vasco De Gama, poiché sorpresa mentre si impossessava, all’interno della spiaggia prospicente il lungomare Paolo Toscanelli, dello zaino di uno dei bagnanti. La donna è stata denunciata per furto aggravato, mentre la refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario.

Nella serata di ieri, i Carabinieri sono intervenuti nella zona di Nuova Ostia dove era stata segnalata una rissa. Giunti sul posto i militari hanno trovato quattro uomini che se le stavano dando di santa ragione. Nel corso delle operazioni per separare gli esagitati, uno dei militari è rimasto lievemente ferito. I quattro, uno dei quali ha dovuto ricorrere alle cure dei sanitari, sono stati identificati dai Carabinieri che li hanno denunciati per rissa e lesioni a pubblico ufficiale.

Sempre in serata, i Carabinieri della Stazione di Fiumicino, impegnati in uno dei numerosi servizi di controllo del territorio, hanno notato un soggetto che si aggirava con fare sospetto e hanno deciso di tenerlo d’occhio riuscendo così, dopo pochi minuti, a sorprenderlo mentre cedeva una dose di hashish ad un’altra persona. I Carabinieri hanno prontamente bloccato il pusher che è stato sottoposto a perquisizione personale e domiciliare. Nella sua abitazione i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato oltre mezzo chilo di hashish, il materiale per la pesa ed il confezionamento della droga e varie banconote per la somma contante di quasi 200 euro, provento dell’illecita attività.

LEGGI ANCHE: Covid, in Lombardia trovati 81 casi di variante Delta

L’uomo, un pregiudicato 50enne originario del Marocco, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida, mentre il connazionale 30enne, al quale aveva ceduto lo stupefacente, è stato segnalato quale assuntore alla Prefettura di Roma.

Sempre per droga è finito in manette un 22enne di Ponte Galeria. Il giovane, già noto alle forze dell’ordine, da alcuni giorni era tenuto d’occhio dai militari della locale Stazione che, nel pomeriggio di ieri, hanno deciso di fare irruzione all’interno della casa del sospettato. Nell’abitazione i militari hanno sequestrato oltre 100 grammi di hashish ed hanno rinvenuto una piccola serra artigianale contenente 6 piante di canapa indiana. Il pusher è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

LEGGI ANCHE: Camorra, ucciso perché passato a clan rivale: due arresti

Su disposizione della Corte d’Appello di Roma, invece, i Carabinieri hanno arrestato un 51enne di Ostia. L’uomo, che doveva ancora scontare una parte della pena inflitta a seguito di una condanna per reati contro il patrimonio, è stato rintracciato dai Carabinieri che l’hanno ristretto in regime di detenzione domiciliare nella sua abitazione. I Carabinieri della Stazione di Vitinia, infine, hanno denunciato un imprenditore della zona per gestione e smaltimento di rifiuti non autorizzata, nonché per violazione della legge quadro sulle aree protette e del codice dei beni culturali e del paesaggio.

I Carabinieri, al termine di uno specifico servizio, hanno accertato che l’uomo aveva utilizzato un terreno di sua proprietà, ubicato all’intero della Riserva Naturale Statale del Litorale Romano, per sversarvi illecitamente i materiali di risulta della sua attività.