Mascherine e gel igienizzanti non a norma: sequestrati oltre 70 milioni di beni

La Guardia di Finanza ha sequestrato circa 71,7 milioni di mascherine e dispositivi di protezione individuale, circa 1 milione di confezioni e 160 mila litri di igienizzanti irregolari. I prodotti venivano venduti ad un prezzo spropositatamente elevato rispetto a quello di acquisto. A margine delle operazioni è scattata la denuncia nei confronti di 1.347 persone.

mascherine
Le autorità hanno sequestrato in totale oltre 3,2 milioni di beni – meteoweek.com

L’avvento della pandemia di Covid-19 ha portato con sé nuovi illeciti. In un solo anno sono state denunciate 1.347 persone, constatate sanzioni amministrative in 310 casi e sequestrati oltre 70 milioni di beni. In particolare, si è trattato di circa 71,7 milioni di mascherine e dispositivi di protezione individuale e circa 1 milione di confezioni, ovvero 160 mila litri, di gel igienizzanti, che venivano venduti come disinfettanti. In alcuni casi essi venivano anche utilizzati per manovre speculative. I prodotti, infatti, erano immessi sul mercato e commercializzati al pubblico con ricarichi sino al 6mila% rispetto al prezzo di acquisto. In tal senso sono stati sequestrati oltre 3,2 milioni di beni e denunciate 238 persone. Le accuse a vario titolo nei confronti dei soggetti in questione sono di frode in commercio, vendita di prodotti con segni mendaci (per quanto concerne l’indebita marcatura “CE”), truffa, falso e ricettazione.