Meloni e Salvini, trovato un punto comune: No al Green Pass

I due leader del centrodestra sono favorevoli a vaccinarsi ma non a imporne l’obbligo. Dopo i litigi hanno trovato una battaglia condivisa

Un provvedimento che complicherebbe di molto le cose, un sistema che minerebbe l’economica, addirittura una sciagura. Per Matteo Salvini e Giorgia Meloni il Green pass è un provvedimento da evitare assolutamente in Italia, nonostante molte nazioni europee si stiano dotando dello stesso sistema per la circolazione interna e l’accesso al paese.

I due leader del centrodestra appaiono divisi sul molti punti, non ultima la questione delle nomine Rai e la scelta dei candidati per le amministrative, ma su questo appaiono concordi. ”Il Green Pass, fatto ora, sarebbe una sciagura e iattura inutile. Tutto il mondo sotto i 30 anni non avrebbe la doppia dose prima dell’autunno”, ha detto il segretario della Lega, sottolineando il forte rallentamento subito dalla campagna vaccinale, dovuto alle basse prenotazioni da parte dei cittadini e non più alla disponibilità di dosi.

Ancora più dura la leader di Fratelli d’Italia: “Immaginare di applicare un Green pass come quello di Macron in Italia sarebbe un provvedimento economicida. Secondo me è inutile sul piano del contrasto della pandemia e drammatica sul piano economico” ha detto a Napoli durante la presentazione del suo libro. Meloni contesta la scelta del provvedimento, nato come stimolo e garanzia per la stagione turistica, ma che con questa modalità rischia di diventare al contrario un deterrente.

LEGGI ANCHE: Obbligo vaccinale per tornare in presenza a scuola? Per Salvini è “terrore”

Mi pare che Repubblica riportasse dati per i quali solo il fatto di aver aperto questo dibattito in Italia ha praticamente fatto fallire la stagione turistica ha aggiunto la presidente di FdI -. Applicare il Green pass per poter partecipare alla vita sociale è una scelta diametralmente opposta. Anche perché Spagna, Grecia, Croazia sono Paesi che non stanno applicando quelle norme. Allora rischiamo il paradosso che si vada in vacanza in Spagna e poi ci portano il Covid in Italia. Non lo risolve mettere il Green pass al ristorante, quindi confido che il Governo eviti questa scelta folle“.

Un altro punto su cui i due leader sono d’accordo non essendo mai stati chiari è relativo al vaccino: Meloni e Salvini sono vaccinati? E in caso si vaccineranno?Per mia scelta farò il vaccino a brevissimo” ha assicurato Salvini, che nonostante lo abbia promesso da diversi mesi, come fatto notare da alcuni giornalisti, ha lamentato i vari impegni che gli hanno impedito di poter ricevere la dose.

LEGGI ANCHE: Il governo va verso il Green Pass obbligatorio nei ristoranti al chiuso?

Più o meno stesso discorso per Meloni: “Se mi vaccinerò? Se avessi deciso di non vaccinarmi lo avrei già detto. Ho detto che mi vaccino, non vi preoccupate“, ha affermato. “Io l’ho detto e lo ripeto – ha aggiunto – sono una persona che, a differenza di quanto trapela da certa stampa interessata, è abituata a sostenere le sue tesi“. Insomma, entrambi si vaccineranno sebbene non abbiano indicato quando. Sull’obbligo vaccinale invece ribadiscono la necessità e libertà di scelta.