Olimpiadi, Egonu sarà portabandiera. Zaia: “Non c’è figura migliore”

Paola Egonu porterà la bandiera a cinque cerchi alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokyo. Il lieto annuncio è stato dato alla pallavolista azzurra questa mattina, all’arrivo in Giappone, da Giovanni Malagò, presidente del CONI. In tanti hanno apprezzato la scelta di affidare il ruolo all’atleta dell’Italia Team. Tra questi anche Luca Zaia. “Non poteva esserci figura migliore”, ha detto il governatore del Veneto.

egonu
Paola Egonu, la pallavolista che porterà la bandiera a cinque cerchi a Tokyo – meteoweek.com

Il Comitato Internazionale Olimpico (Cio), su indicazione del CONI, ha scelto Paola Egonu come portabandiera per le Olimpiadi di Tokyo. La pallavolista azzurra, assieme ad alcuni atleti di altri Paesi, sfilerà tenendo tra le mani la bandiera a cinque cerchi in occasione della cerimonia di apertura dell’evento, che si svolgerà venerdì 23 luglio. La notizia le è stata data, all’arrivo in Giappone, da Giovanni Malagò. La ventiduenne non è riuscita a trattenere l’emozione. Adesso è pronta a rappresentare l’Italia, ma anche lo sport in generale.

“Sono molto onorata per l’incarico che mi è stato dato a far parte del CIO per portare la bandiera olimpica. Mi ha fatto emozionare appena il presidente Malagò me l’ha detto, perché mi ritrovo a rappresentare gli atleti di tutto il mondo ed è una grossa responsabilità: attraverso me esprimerò e sfilerò per ogni atleta di questo pianeta”, ha detto Paola Egonu.

Zaia tesse le lodi di Egonu

La scelta di affidare il ruolo di portabandiera a Paola Egonu ha generato grande apprezzamento in Italia e non solo. “Non c’è figura migliore, come donna e come atleta, per portare alla cerimonia di apertura di Tokio 2020 la bandiera a cinque cerchi, un grande simbolo mondiale di fratellanza e lealtà, aldilà dello sport”. Lo ha detto Luca Zaia, presidente della Regione Veneto. L’atleta dell’Imoco Conegliano, d’altronde, è nata a Cittadella, in provincia di Padova, da genitori di origini nigeriane. “Paola è il simbolo di quanto di meglio lo sport e la società contemporanea possano presentare oggi: donna coraggiosa dentro e fuori il campo, esempio di perfetta integrazione, probabilmente, anche la migliore pallavolista che abbia mai calcato un parquet. Quella di Tokio sarà la sua schiacciata più bella”, ha aggiunto.

LEGGI ANCHE -> Meloni e Salvini, trovato un punto comune: No al Green Pass

Zaia egonu
Luca Zaia, governatore del Veneto – meteoweek.com

LEGGI ANCHE -> Vaccino Covid, Galli: “A sentir parlare di immunità di gregge, mi viene l’orticaria”

Paola Egonu, da parte sua, avrà una importante responsabilità. Non porterà in alto soltanto la bandiera con i cinque cerchi dei Giochi Olimpici, bensì anche quella tricolore e – perché no – quella arcobaleno. La ventiduenne, infatti, recentemente ha fatto coming out. Gli occhi saranno tutti puntati su di lei.