«Non mi sento bene»: Andrea muore a 45 anni stroncato da un malore

Andrea Astolfi, 45 anni, è morto a causa di un improvviso malore. Era andato a vedere l’allenamento della squadra di calcio di cui era vicepresidente, l’Orsago. 

Andrea Astolfi-Meteoweek.com

Andrea Astolfi, 45 anni, vicepresidente dell’Orsago, squadra di calcio del paese locale (che si trova in provincia di Treviso), è morto a causa di un malore improvviso, forse un infarto, avuto mentre era al campo sportivo di via Borgo Basso a vedere l’allenamento della squadra.

Lo scorso giovedì, 9 settembre, Andrea era andato al campo sportivo per assistere agli allenamenti del team calcistico di cui era dirigente, e anche per parlare con i colleghi dirigenti della preparazione della tradizionale festa dello sport, che sarebbe dovuta esserci questo weekend.

Leggi anche:—>Torre dei Moro, ipotesi sigaretta tra le possibili cause del rogo

Nel corso della serata aveva detto di non sentirsi bene ed è rientrato a casa. Purtroppo, però, le sue condizioni hanno avuto un peggioramento ed è deceduto. Andrea lavorava alla Finint di Conegliano. Numerosi i messaggi di cordoglio per la sua morte, a partire dal sindaco di Orsago e tutta la comunità locale.

Leggi anche:—>Prende a coltellate 5 persone: tra questi ferisce un bimbo di 5 anni alla gola

La società calcistica Orsago, di cui Astolfi era vicepresidente, ha annullato la festa dello sport e tutte le attività agonistiche fino al funerale. Il funerale si dovrebbe tenere la prossima settimana.