Assoviaggi: “Prolungare i ristori per evitare chiusure e licenziamenti”

Gianni Rebecchi, Presidente nazionale di Assoviaggi, l’associazione che riunisce le agenzie di viaggio e le imprese del turismo organizzato Confesercenti, ha lanciato un appello per salvaguardare il settore, martoriato dal Covid, che anche in questo 2021 ha vissuto importanti momenti di difficoltà.

“Le imprese del turismo organizzato stanno fronteggiando con grande difficoltà questo 2021, tanto quanto è avvenuto per il 2020. Per questo chiediamo al ministro Garavaglia di prolungare i ristori per agenzie di viaggio e tour operator, diversamente la ripartenza non sarà possibile”, ha dichiarato Rebecchi, spiegando inoltre che: “Servono subito interventi immediati dalla proroga urgente degli ammortizzatori sociali – introdotti dal precedente Governo per fronteggiare l’emergenza sanitaria – almeno fino a giugno 2022, insieme a crediti d’imposta rinnovati per le imprese del comparto per evitare nuove chiusure e licenziamenti”.

LEGGI ANCHE> Partite Iva, si va verso il rinnovo del regime forfettario fino a 65mila euro

“Infine – ha concluso Rebecchi – auspichiamo che, quanto prima in Consiglio dei ministri, dopo il primo segnale positivo ricevuto sui corridoi turistici Covid-free, si prosegua verso la rapida riapertura complessiva delle mete extra Ue dove è possibile da subito viaggiare in sicurezza, come previsto in altri paesi dell’Unione Europea”.