Confeuro, Greenpass: Agricoltura in difficoltà

Nei campi, secondo le ultime stime, un quarto della forza lavoro non sarebbe in regola con le nuove disposizioni del Governo

“Le difficoltà logistiche e organizzative seguite all’introduzione del green pass, insieme con le proteste in corso in questi giorni, stanno causando problemi a numerosi settori, in modo particolare ai trasporti e all’agricoltura” dichiara Andrea Michele Tiso, presidente nazionale Confeuro. Le ultime stime ci descrivono una situazione tutt’altro che semplice: nei campi un quarto della forza lavoro non sarebbe in regola con le nuove disposizioni del Governo proprio mentre sono in pieno svolgimento la vendemmia e la raccolta di olive e mele.

“La nostra Confederazione crede che non sia il momento di arroccarsi su posizioni rigide, che potrebbero portare ad alzare ulteriormente la tensione e mettere in crisi un settore vitale per il Paese come l’agricoltura”  – continua Tiso – È giunto il tempo di tornare al dialogo e alla mediazione, rimettendo al centro la politica, per trovare soluzioni che possano permettere al Paese di non fermarsi”.

LEGGI ANCHE: Il Libano è una polveriera. E altri Paesi cercano di strumentalizzarla

“Ora più che mai è necessario trovare soluzioni pratiche per risolvere i nodi più urgenti riguardanti la logistica e il settore primario, ed evitare così che il lavoro di migliaia di coltivatori vada perduto compromettendo i raccolti autunnali”.