Easyjet perde quasi 1 miliardo di euro, a rischio il futuro della compagnia

Gli investitori sono preoccupati dalla possibilità di nuove restrizioni imposte dalla circolazione della variante Omicron

Tra le tante crisi economiche innescate dal Covid c’è anche quella del settore dei viaggi e del mercato aereo. In particolare di Easyjet che registra in questo anno finanziario una perdita che si aggira intorno al miliardo di sterile, circa 1.1 miliardi di euro. La compagnia britannica è stata costretta a tagliare numerosi voli e personale per far fronte alle spese.

Negli scorsi mesi Easyjet aveva registrato il dato positivo di un aumento dei voli, in particolare nelle tratte tra Egitto e Turchia, con un ritorno alla capacità di volo del 60%, ma l’arrivo della variante Omicron sta gettando nuovi timori sul futuro dell’azienda.

LEGGI ANCHE: Respinto il ricorso di Peleg: Eitan deve rientrare in Italia entro il 12 dicembre

L’amministratore delegato di Easyget Johan Lundgren ha comunicato “prenotazioni forti, in particolare per le Isole Canarie, dove abbiamo aumentato la nostra capacità a circa il 140 per cento dei livelli dell’intero anno 2019“. Ma l’azienda ha numerose quote azionarie in mano ai privati che ora si chiedono se convenga investire aumentando la capacità al 70% dei livelli pre-pandemia, temendo un ritorno alle restrizioni imposte sui viaggi nel Regno Unito.