Ritrovato morto con mani e piedi legati: indagini in corso per omicidio

Ascolta l'audio-articolo

Il cadavere di un operaio egiziano di 48 anni, scomparso dal 12 dicembre, è stato trovato in uno spazio vicino alla casa che occupava abusivamente 

carabinieri-Meteoweek.com

Ritrovato morto un operaio egiziano di 48 anni, di cui avevano denunciato la scomparsa lo scorso 12 dicembre, in uno spazio nei pressi della casa che occupava abusivamente. È successo ieri pomeriggio, in un complesso di case popolari di Roma, in via Morandi 150. L’uomo aveva mani e piedi legati.

I carabinieri stanno indagando per omicidio e scavando nella vita dell’uomo per comprendere se di recente abbia avuto dei problemi con qualcuno e cosa sia accaduto nelle ultime ore prima che morisse. Nei prossimi giorni si eseguirà l’autopsia che dovrebbe far luce sulle cause del decesso.

Leggi anche:—>L’autista del pulmino si accascia per un malore, 13enne salva sia lui e che i compagni di scuola

Da una prima analisi sul cadavere pare che l’uomo fosse morto già da diversi giorni prima di essere ritrovato. Il 12 dicembre avevano denunciato la sua scomparsa.

Leggi anche:—>Studenti comprano topi per simulare sporcizia e occupare il liceo

A trovare il cadavere è stato il fratello del 48enne, vicino alla casa che entrambi avevano in modo abusivo assieme ad altri due loro connazionali.