Pensionato assassinato e bruciato, forti sospetti sul figlio

Ascolta l'audio-articolo

È quello che è venuto fuori dalle indagini dei carabinieri a Milano, guidati dalla procura di Monza

Carabinieri-Meteoweek.com

Sarebbe di Carmine D’Errico, 65 anni, il cadavere ritrovato il 21 gennaio scorso in una zona industriale abbandonata a Cerro Maggiore, in provincia di Milano. D’Errico era sparito il 3o dicembre 2021 da Cusano Milanino (Milano).

Leggi anche:—>Pfizer, Paxlovid: arriva alle Regioni la pillola anti-Covid

È questo sinora l’esito delle indagini dei carabinieri, coordinati dalle procure di Monza e Busto Arsizio.

Leggi anche:—>Vaccino Covid, «Quarta dose? Prove ancora insufficienti» lo dice l’EMA

Da quanto si apprende, forti sospetti sull’omicidio del pensionato ricadrebbero sul figlio 35enne, indagato a piede libero. Attualmente l’uomo è in caserma in attesa della notifica di fermo per omicidio emessa dalla pm di Monza.