Crisi russo-ucraina: Macron oggi da Putin, domani volerà a Kiev

Il presidente francese, in accordo con gli alleati occidentali, vola a Mosca e a Kiev per trovare una soluzione alla crisi internazionale.

Serve “un nuovo equilibrio” per proteggere gli stati europei e tranquillizzare la Russia. Occorre “una soluzione storica”’ per la crisi ucraina. Questo lo scopo che il presidente francese Emmanuel Macron si prefigge e che spera di poter conseguire con la sua visita di oggi al Cremlino, dove sarà ricevuto dall’omologo russo Vladimir Putin.

La posizione occidentale: sovranità Ucraina non è in discussione

Le armi della diplomazia in campo per scongiurare un confronto bellico tra Russia e Ucraina – Meteoweek

Domani Macron volerà invece a Kiev per incontrare il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelenskiy. Una visita che è stata concordata con gli alleati americani e tedeschi al fine di ribadire che la sovranità dell’Ucraina non può essere messa in discussione.

LEGGI ANCHE -> Tennis, Peng Shuai: “Mai subito violenza sessuale, c’è stato un malinteso”

Alla vigilia della partenza per Mosca, Macron ha avuto un colloquio telefonico col presidente Usa Joe Biden. La Casa Bianca ha dichiarato che i due presidenti “hanno discusso degli sforzi diplomatici e di deterrenza in corso in risposta al continuo rafforzamento militare della Russia ai confini con l’Ucraina e hanno ribadito il loro sostegno alla sovranità e all’integrità territoriale dell’Ucraina”. I due leader, alla fine, “hanno convenuto che i loro team resteranno in contatto e continueranno a consultarsi con i loro alleati e partner, inclusa l’Ucraina”.

Impostazioni privacy