Oklahoma va verso divieto di aborto in qualunque periodo della gravidanza

Ascolta l'audio-articolo

Sarà permesso solamente nei casi in cui  si verifichino incesti, violenze sessuali o se la donna rischia di morire

 

In Oklahoma, la Camera, gestita dai repubblicani ha approvato un disegno di legge che impedisce di abortire in qualunque periodo della gravidanza, con delle eccezioni. Si potrà abortire solo nei casi di incesto o violenza sessuale o se la donna gravida rischia la morte.

Aborto-meteoweek.com

Si tratta di un provvedimento ancora più aspro di quelli approvati in Texas e Arizona, che impediscono di abortire dopo la 15esima settimane senza eccezioni di sorta. La legge che l’Oklahoma ha deciso di avallare, inoltre, permette a qualunque cittadino di denunciare chi abortisce e qualunque individuo «aiuti o favorisca l’esecuzione o l’induzione di un aborto».

Negli Stati Uniti, nel periodo in cui vigeva l’amministrazione del tycoon, i movimenti contrari all’aborto avevano portato avanti una grande campagna per chiedere il cambiamento di legge e ora molti Stati hanno approvato leggi più aspre rispetto alla normativa vigente precedentemente, nonostante i Dem abbiano cercato di tutelare la libertà di scelta femminile.

C’è in corso un forte dibattito a livello politico e si aspetta che la Corte suprema esprima nuovamente la sua sentenza in merito, per comprendere che direzione dovranno prendere i singoli Stati in merito al suddetto argomento.