Assale un’amica di vecchia data con delle martellate e prova a darle fuoco

Ascolta l'audio-articolo

L’uomo ha contattato un’amica con una scusa per poi aggredirla brutalmente e tentare a sua volta di togliersi la vita

Un uomo di 70 anni ha contattato un’amica di vecchia data, sua coetanea, affermando di aver bisogno di essere accompagnato in ospedale, ma quando è arrivata l’ha assalita con un martello per poi provare ad assassinarla gettandole addosso liquido infiammabile, con l’intento di darle fuoco.

carabinieri-meteoweek.com

È successo stamane, lunedì 11 aprile intorno alle ore 6, a Bertinoro (Forlì). Quando la donna era giunta a casa dell’uomo, lui le aveva detto delle cose, e poi d’improvviso l’ha assalita. L’ha colpita alla testa e alle braccia diverse volte ma la donna è riuscita a difendersi e a scappare.

Intanto l’uomo ha appiccato il fuoco alla sua casa e poi si è colpito da solo al ventre. Sul posto sono sopraggiunti carabinieri, sanitari e vigili del fuoco. La donna è stata in seguito accompagnata all’ospedale Morgagni-Pierantoni di Forlì, e ha riportato diverse lesioni alla testa e fratture alle mani.

L’aggressore, invece, in codice rosso, è finito all’ospedale Bufalini di Cesena, e lì lo hanno operato e poi ricoverato in terapia intensiva. Nessuno dei due rischia la vita.

Gli inquirenti devono far luce su cosa abbia fatto scattare l’aggressione. L’uomo, dopo le prime indagini dei carabinieri, sembrerebbe essere un tipo schivo, accumulatore seriale, come si evince dai sette furgoni (soprattutto rottami) siti nel suo cortile, a cui ha dato fuoco.

Bisognerà dunque accertare, quando sarà possibile interrogare la donna che rapporti avessero i due, oltre all’antica amicizia.