Turchia, bomba contro bus delle guardie carcerarie: un agente morto e 4 feriti

Ascolta l'audio-articolo

Secondo le autorità turche l’ordigno è di fabbricazione artigianale. Quasi sicuramente si tratta di un attentato.

L’attentatore potrebbe aver attivato la bomba a distanza.

Il bus danneggiato dall’esplosione a Bursa, nel Nord Ovest della Turchia – Meteoweek

Una bomba a Bursa, nella parte nord-occidentale della Turchia, ha ucciso un agente della polizia penitenziaria. Nell’esplosione anche quattro feriti. Le autorità turche sospettano un attacco deliberato.

Stando al Daily Sabah la bomba ha colpito un bus che trasportava agenti diretti al lavoro. Il governatore della provincia di Bursa, Yakup Canbolat, ha comunicato che l’ordigno era “probabilmente di fabbricazione artigianale”. Tra le persone ferite una versa in gravi condizioni.

Sul bus ci sarebbero state una trentina di persone. L’attentatore potrebbe aver attivato a distanza la bomba. La deflagrazione, avvenuta nel distretto di Osmangazi, ha danneggiato anche alcuni edifici della zona. “Arresteremo al più presto gli assassini pericolosi che sono dietro a questa vile imboscata”, ha twittato il ministro della Giustizia, Bekir Bozdag. In passato simili attacchi erano stati attribuiti al Pkk, il partito curdo che Ankara considera un’organizzazione terroristica.