Incredibile rapina nel centro di Roma: “Conta fino a mille o ti uccido”

Ascolta l'audio-articolo

Un uomo è entrato armato di pistola in un negozio del centro storico della Capitale, ha puntato la pistola in faccia alla commessa e poi è scappato. Ma prima la minaccia: “Me ne vado, ma se non conti fino a mille, torno e ti uccido”

Attimi di terrore in centro a Roma quando un rapinatore è entrato in un centro di telefonia a Largo Argentina, in pieno centro storico, minacciando una giovane commessa armato di pistola.

L’uomo ha puntato l’arma sul viso della ragazza che aveva appena aperto il negozio, la testa incappucciata e il viso coperto da una mascherina. “Dammi tutti i tuoi soldi e andiamo nel retro nel bunker dove tenete tutti i cellulari” ha intimato il rapinatore alla ragazza.

Il rapinatore ha quindi preso il denaro e i cellulari in esposizione per un bottino totale di circa 25mila euro. E infine un’altra minaccia “Io me ne vado, ma se non conti fino a mille, torno e ti uccido“. Il ladro è anche uscito dal negozio per controllare che la commessa stesse effettivamente facendo quanto intimato. Poi è scappato, lasciando la ragazza sola e terrorizzata. La donna ha poi chiamato le forze dell’ordine.

COME NEGLI ANNI DI PIOMBO

“In questi anni abbiamo subito tantissimi furti notturni – spiega Silvia Falcone, titolare del negozio – ma una simile rapina, così violenta, ancora non ci era capitata. Sembra di essere tornati indietro di 40 anni, ai tempi degli anni di Piombo. Io non ero in negozio, ma abbiamo sentito al telefono la nostra dipendente ed era ancora sotto choc. Non è possibile che succedano cose del genere nel cuore di Roma”.