Travolta e uccisa la 16enne Alice Galli: assolto il tassista che la investì

Ascolta l'audio-articolo

La vicenda accadde nel 2017, aveva 16 anni quando venne investita e mori poco dopo essere stata ricoverata in ospedale, Alice Galli si trovava davanti al semaforo rosso e attraversando venne investita da un taxi. La tragedia nel maggio del 2017 a Roma in zona Porta di Metronia.

Il Gup oggi ha assolto il tassista Claudio Baiocchi con la formula “perché il fatto non sussiste”, la ragazza morì a causa delle ferite poco dopo essere ricoverata in ospedale, tutto ciò avveniva in Largo dell’Amba Aradam, nel quartiere San Giovanni a Roma. Il pm aveva sollecitato una condanna di 8 mesi per omicidio stradale con concorso di colpa.

Immagine di repertorio – MeteoWeek

Nella prima fase la posizione del tassista era stata archiviata alla luce di una perizia dalla quale si giudicava che stesse andando ad una velocità di 35 chilometri orari e la ragazza fosse sbucata sulle strisce anche con in semaforo rosso.

La famiglia chiese la riapertura del processo perché sostenevano che il tassista andasse ad una velocità superiore riportato anche dal capo di imputazione ” una velocità in sede di incidente calcolata di 65 chilometri orari, tale da non consentire l’arresto in tempo del veicolo”.