Invio armi in Ucraina, Movimento 5 Stelle pone dei paletti

Le forze politiche già sono proiettate al 19 maggio, quando si svolgerà un’informativa alla Camere con Mario Draghi

Le parole del premier Mario Draghi dette negli Usa, di fronte al leader Usa Joe Biden, hanno fatto abbassare la tensione nella maggioranza. Draghi è infatti promotore di un’operazione il cui obiettivo è riproporre la prospettiva di pace e il viaggio in Usa è stato ritenuto un segno positivo da chi, invece, temeva che l’Italia volesse assumere posizioni più nette in merito all’invio delle armi in Ucraina.

Guerra in Ucraina-meteoweek.com

Salvini ha espresso soddisfazione, e ha aggiunto che «è fondamentale che Italia ed Europa riprendano un ruolo centrale, non a rimorchio di altri. Mai come ora un asse tra Roma, Parigi e Berlino sarebbe fondamentale per il cessate il fuoco». 

Il presidente del M5S Giuseppe Conte, in tema di invio armi in Ucraina, ha asserito che «se la Lega di Salvini o altre forze si uniranno a noi io lo auspico fortemente». Ma nel Pd si teme che proprio in merito alla guerra in Ucraina possa saldarsi un’intesa gialloverde.

Conte afferma che «se l’obiettivo è sconfiggere la Russia, potremmo coltivare un escalation militare senza limiti che per me sarebbe una prospettiva folle». Il Movimento lavorerà alla risoluzione prima che si tenga il prossimo Consiglio europeo ma Conte quando arriverrà in aula metterà dei paletti su determinati temi, tra cui quello dell’invio delle Armi in Ucraina.

Ma all’interno dei 5Stelle ci sono posizioni diverse e dovrà esserci un confronto su chi debba rimpiazzare Petrocelli a capo della Commissione Esteri di palazzo Madama. Paraddosale, secondo un “big” pentastellato, è che a prendere una decisione sul trasferimento di Petrocelli in un’altra Commissione debba essere Castellone, perché attualmente, l’espulsione di Petrocelli non c’è ancora stata.

Si teme che se quest’ultimo dovesse fare ricorso, vengano coinvolti i vertici dei gruppi a palazzo Madama. Ormai il percorso che porterà allo sciogliersi della Commissione è cominciato ed entro venerdì si dovranno dare i nuovi nomi di chi vi entrerà.

Le altre forze di maggioranza hanno già comunicato a Casellati che vogliono confermare i vecchi membri mentre i 5Stelle, oltre a Petrocelli, vogliono rimpiazzare Airola.