Stop ai mezzi a carburante dal 2035: la decisione del Parlamento europeo

Vietare la vendita di a diesel e benzina, c’è il primo ok alla commissione del Parlamento europeo. Tagliare le emissioni di Co2 del 55% entro il 2030, questo l’obbiettivo della misura che rientra nel Fit for 55. 

Il Parlamento europeo sta lavorando pere mettere al bando la vendita di motori diesel e benzina a partire dal 2035. La proposta ha ricevuto il primo via in commissione Ambiente con 46 voti a favore e 40 contrari e ora dovrà passare le decisioni dell’Aula prevista per i mese di giugno.

Se fosse confermata, la misura rientrerebbe nel pacchetto di misure ecologiche denominata Fit for 55 che ha come obbiettivo quello di ridurre del 55% le emissioni di anidrite carbonica entro il 2030 e allinearsi  con le nuove politiche climatiche decise dell’UE.

STOP AI CARBURANTI INQUINANTI

Al vaglio del Parlamento europeo c’è anche la possibilità di finanziare misure volte a garantire la transizione ecologica nel settore automobilistico. Al contempo alcuni parlamentari dei partiti ambientalisti di Bruxelles hanno lanciato il suggerimento per nuove tappe intermedie della transizione: lo stop nel 2025 per il 25% di auto e del 20% dei furgoni; nel 2027 al 45% di auto e 40% di furgoni; nel 2040 per il 75% delle auto e il 70% dei furgoni.