Poliziotto in borghese accoltella spacciatore al parco: fuggito in scooter, rintracciato dai carabinieri

Poliziotto in borghese accoltella uno spacciatore nel parco a seguito di una lite: per scappare via in scooter spara due colpi in aria. Rintracciato dai carabinieri, raccolta la testimonianza del pusher.

Poliziotto in borghese accoltella spacciatore al parco - meteoweek 20220519

poliziotto in borghese accoltella spacciatore al parco (foto via Info Divise.it) – meteoweek.comSecondo quanto si apprende, un poliziotto in borghese avrebbe ferito con un coltello un uomo di origini gambiane, a seguito di una lite scoppiata in un parco delle Cascine, a Firenze. Dopo averlo ferito, avrebbe inoltre esploso due colpi di arma da fuoco in aria, permettendosi così di fuggire senza che qualcuno potesse fare in tempo a fermarlo. Sarebbe però stato identificato poco dopo dai carabinieri, che lo hanno raggiunto presso la sua abitazione. L’agente non sarebbe al momento in stato di fermo. L’ipotesi maggiormente indicata dagli inquirenti pare sia che la vicenda possa essere collegata al mondo della droga.

Lite nel parco, pusher gambiano ferito da un poliziotto

Secondo quanto viene riportato dal Corriere Fiorentino, a ferire il cittadino gambiano, senza fissa dimora, sarebbe stato un poliziotto che lavora al corpo di guardia della Questura. I fatti si sarebbero svolti poco dopo le ore 9:15, a seguito di una lite scoppiata tra i due. Secondo quanto viene offerto dalle prime ricostruzioni e dai primi accertamenti dei carabinieri, che sono immediatamente intervenuti sul posto, il poliziotto (un 45enne del Lazio) sarebbe arrivato al parco delle Cascine a bordo di un motorino. Fermatosi nei pressi della fermata Monni, tra i due sarebbe scoppiato un litigio finito in violenza.

Dapprima, infatti, pare che l’agente in borghese abbia accoltellato il presunto spacciatore a una gamba. Dopo di che, quando gli amici della vittima stavano facendo per aiutare il gambiano, il poliziotto avrebbe sparato due colpi in aria per guadagnarsi la fuga. Immediata la segnalazione, con i militari dell’Arma che sono intervenuti sul posto. Dopo aver recintato l’area interessata, distante circa cento metri dalla fermata Carlo Monni della tramvia, sono state avviate immediatamente le ricerche con l’ausilio della scientifica. Durante le perlustrazioni, sono stati ritrovati e posti sotto sequestro un bossolo, un coltello, un taglierino e un panetto di hashish (occultato all’interno di un bidone della spazzatura).

Sempre durante le perlustrazioni sarebbe stato ritrovato anche un taglierino, apparentemente non legato al singolo episodio. Potrebbe infatti essere uno strumento usato dagli spacciatori del parco abitualmente, dato che è stato ritrovato in mezzo a un cespuglio. Sebbene non si escluda al momento nessuna ipotesi, i militari sostengono che possa trattarsi di una vicenda legata al mondo della droga. Nel frattempo la vittima è stata condotta in caserma e ascoltata dagli inquirenti. Con la sua testimonianza, infatti, potrebbero emergere dettagli importanti per l’inchiesta coordinata dalla Procura.