Trovati morti in casa due coniugi, uccisi a colpi d’arma da fuoco: da giorni i figli erano senza loro notizie

Il ritrovamento è occorso ieri sera, intorno alle ore 20, a Spinello (Forlì Cesena). Trovati morti un uomo di 55 anni e la moglie, 57 anni. 

Trovati morti, ieri sera, verso le ore 20 a Spinello (Forlì Cesena), due coniugi di 55 e 57 anni, uccisi a colpi di pistola. Le due salme erano nella camera da letto della casa sita in viale dei Pini.

carabinieri-meteoweek.com

Attualmente, gli inquirenti non escludono alcuna ipotesi, ma potrebbe anche essersi trattato di un omicidio suicidio. I due coniugi, pensionati, risiedono a Santa Sofia, dove però non abiterebbero in modo stabile, bensì nel Lazio.

I militari dell’arma sono giunti sul posto verso le 20, accompagnati dai vigili del fuoco. Gli investigatori stanno indagando per ricostruire cosa possa essere effettivamente accaduto e sull’inchiesta c’è il massimo riserbo.

Quel che si sa, è che i coniugi erano irrintracciabili da qualche giorno. L’ultima volta che sono usciti risale al 18 o 19 maggio, dopodiché più nulla. Alcuni loro amici hanno provato a contattarli per telefono, ma non hanno mai ricevuto alcuna replica.

Ecco perché, dopo due giorni, sono stati contattati i figli, che abitano e lavorano fuori da quel paese, Santa Sofia (Forlì Cesena). Anche loro hanno provato a chiamare, ma senza successo. A quel punto, è partito il sopralluogo nella casa sita a Spinello.

Ieri sera, infine, la terribile scoperta: moglie e marito, senza vita, nella loro camera da letto. Essendo in una zona pienamente appenninica, non è molto abitata, eppure la casa non è isolata. Gli amici dei due coniugi, che hanno dato l’allerta, abiterebbero non lontano.